geniuscardcondizionicontratto_v2011_004

October 19, 2018 | Author: Anonymous | Category: Documents
Share Embed


Short Description

ABI 02008.1 - Iscrizione al Registro delle Imprese di Roma, Codice Fiscale e P. IVA n° ... Genius Card Servizio di Banc...

Description

UniCredit S.p.A. Sede Sociale: Via Alessandro Specchi 16 - 00186 Roma - Direzione Generale: Piazza Cordusio - 20123 Milano Capitale Sociale € 9.649.245.346,50 interamente versato - Banca iscritta all'Albo delle Banche e Capogruppo del Gruppo Bancario UniCredit - Albo dei Gruppi Bancari: cod. 02008.1 - Cod. ABI 02008.1 - Iscrizione al Registro delle Imprese di Roma, Codice Fiscale e P. IVA n° 00348170101 - Aderente al Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi Il presente documento, in caso di accettazione delle proposte contrattuali di Unicredit deve intendersi quale parte integrante dei contratti sottoindicati:

CONDIZIONI CONTRATTUALI INDICE

CLAUSOLE CONTRATTUALI Carta prepagata Nominativa Ricaricabile Genius Card  Servizio di Banca multicanale  Comodato d’uso UniCredit Pass 

1 11 25

CLAUSOLE CONTRATTUALI CARTA PREPAGATA NOMINATIVA RICARICABILE GENIUS CARD PREMESSA La carta prepagata nominativa ricaricabile Genius Card (di seguito la “Carta” o “Genius Card”) è un prodotto emesso e collocato da UniCredit S.p.A. (di seguito la “Banca”). “ Banca”). Il presente regolamento (di seguito il “Regolamento”), disciplina l'utilizzo della Carta da parte del soggetto richiedente al quale la Banca consegna la Carta stessa (di seguito il “Titolare”), per l’effettuazione - entro i limiti specificati nel Prospetto A sopra riportato di operazioni di prelievo e/o di pagamento a valere sui fondi - non produttivi di interessi - precostituiti a disposizione del Titolare con le modalità di cui al successivo art. 4 fino alla concorrenza dell’importo massimo avvalorabile (di seguito Massimale della Carta) anch’esso indicato nel Prospetto A. Art. 1 - RILASCIO DELLA CARTA E DEL PIN La Carta è di proprietà esclusiva della Banca. La Carta può essere rilasciata solo a persone fisiche maggiorenni e residenti, anche ai fini valutari, in Italia che ne facciano richiesta per scopi estranei all’attività imprenditoriale, imprenditoriale , commerciale, artigianale o professionale eventualmente svolta e che rivestano pertanto la qualifica di consumatore ai sensi dell’articolo 3 del Decreto Legislativo 2006/2005. Ad ogni Carta viene attribuito un “Numero Personale di Identificazione” (PIN) generato elettronicamente e ignoto al personale della Banca. La Banca garantisce la massima riservatezza nella predisposizione del PIN. Il PIN viene consegnato al Titolare contestualmente alla stipula del contratto relativo alla Carta, in una busta sigillata. La Carta, recante l’indicazione del nome e cognome del Titolare, viene inviata al Titolare dopo la sottoscrizione del relativo contratto, all’indirizzo ivi indicato; il Titolare può comunque richiedere all’Agenzia la consegna immediata della Carta che, in tale ipotesi, verrà rilasciata dalla Banca priva di personalizzazione. Alcune funzionalità della Carta necessitano del collegamento del rapporto relativo alla Carta stessa al Servizio di Banca Multicanale erogato dalla Banca: Il rilascio della Carta presuppone pertanto l’attivazione, da parte del Titolare, del Servizio di Banca Multicanale mediante sottoscrizione del relativo contratto ovvero la sottoscrizione dell’integrazione del contratto relativo al Servizio già sottoscritto qualora non contenga la regolamentazione dell’operatività relativa alla Carta. Art. 2 - ATTIVAZIONE E VALIDITÀ DELLA CARTA - RINNOVO DELLA CARTA E FACOLTÀ PER LA BANCA EMITTENTE DI MODIFICARE IL CIRCUITO O IL TERMINE DI VALIDITÀ O DI IMPLEMENTARNE LE FUNZIONI La Carta viene rilasciata al Titolare già “attiva” e alla ricezione della stessa il Titolare deve apporre la propria firma sul retro della Carta. La Carta è valida fino all’ultimo giorno del mese indicato nella data di scadenza riportata sulla carta stessa (di seguito “Scadenza”). In prossimità della Scadenza, la Banca provvede al rinnovo della Carta inviandone al Titolare una nuova (di seguito anche “Carta Rinnovata“), avente le stesse caratteristiche della precedente. È facoltà della Banca inviare una Carta Rinnovata che: operi su circuito diverso rispetto alla precedente giunta a Scadenza, purché il circuito sia di analoga diffusione; preveda un diverso termine di validità; sia dotata di nuove funzioni connesse anche all’evoluzione degli strumenti elettronici di pagamento. Quanto sopra con espressa esclusione di ogni effetto novativo sul presente contratto. Al ricevimento della Carta Rinnovata, il Titolare la firma sul retro e provvede ad attivarla seguendo le indicazioni fornite dalla Banca con l’invio della Carta stessa che, in caso di cambio di circuito, recherà un nuovo riferimento numerico ed avrà attribuito un diverso PIN. • • •

Genius Card Online Online – Ed. 4 – Luglio 20112011- Pag. 1 di 28

Art. 3 - MASSIMALE DELLA CARTA La Carta può essere avvalorata fino all’importo massimo di 50.000 (cinquantamila) euro e può essere utilizzata nel rispetto dei limiti operativi e temporali definiti nel Prospetto A. La disponibilità della carta è pari all'importo che il Titolare o anche terzi versano alla Banca secondo le modalità tecniche via via ammesse, a titolo di costituzione o ricostituzione della disponibilità della carta, al netto di spese e commissioni dovute ai sensi del Regolamento ed al netto degli importi oggetto di autorizzazione di utilizzo. In ogni caso tale disponibilità non potrà essere superiore rispetto al Massimale indicato nel Prospetto A. Il Titolare prendo atto della circostanza che, ai fini del calcolo della disponibilità, si tiene conto degli importi relativi alle operazioni per le quali viene richiesta autorizzazione di utilizzo, anche se a seguito di detta autorizzazione l'operazione non sia stata effettivamente posta in essere; nel caso in cui l'operazione, pur autorizzata, non sia stata effettivamente posta in essere, la disponibilità verrà reintegrato qualora, entro trenta giorni da quello in cui l'autorizzazione risulta rilasciata, non pervenga alla Banca la richiesta di contabilizzazione dell'operazione. Art. 4 - MODALITÀ DI RICARICA DELLA CARTA I fondi disponibili sulla Carta possono essere reintegrati più volte mediante operazioni di ricarica che possono essere effettuate dal Titolare della Carta ovvero da un terzo, nel rispetto dei limiti riassunti nel Prospetto A, con le modalità di seguito indicate: con carta di debito rilasciata da UniCredit in Italia ovvero altra carta prepagata nominativa della gamma Genius Card ovvero della gamma UniCreditCard Click presso tutti gli sportelli automatici (ATM) UniCredit in Italia; con contanti o tramite addebito in conto corrente, presso le Agenzie UniCredit in Italia; mediante il Servizio di Banca Multicanale (via Internet o via telefono), tramite addebito in conto corrente o con trasferimento di fondi da altra carta prepagata nominativa della gamma Genius Card; in modalità bonifico, mediante le coordinate IBAN associate alla Carta e riportate sulla Carta stessa. Il Titolare inoltre può effettuare la ricarica in contanti presso gli sportelli automatici (ATM) UniCredit in Italia abilitati al versamento. Le banconote saranno accreditate – entro i limiti residui di capienza della Carta - con pari valuta. Per effettuare la ricarica, il Titolare deve inserire la Carta, digitare i dati che sono richiesti dall’apparecchiatura e seguire attentamente le istruzioni a video. L’apparecchiatura conterà i valori inseriti e ne verificherà la validità, proponendo una schermata riepilogativa di quanto contato e verificato. Al termine dell’operazione, verrà rilasciata una ricevuta al Titolare con il dettaglio dei valori dichiarati. Sino a quando non ha ritirato e verificato i valori versati, la Banca proprietaria dell’apparecchiatura utilizzata risponde verso il Titolare solo dell’idoneità dell’apparecchiatura, salvo il caso fortuito o di forza maggiore. L’apertura dell’apparecchiatura per la verifica delle banconote avviene giornalmente, esclusi i giorni non lavorativi bancari e fatti salvi i casi di forza maggiore; per i versamenti effettuati in giornata non lavorativa bancaria o in orario successivo alla chiusura dello sportello, tale verifica viene effettuata il primo giorno lavorativo bancario successivo. In caso di conferma di irregolarità nel contante o differenze fra l a consistenza dei valori accertata e le indicazioni risultanti dai dati digitati dal Titolare, si procederà – previa comunicazione - alla rettifica dell’importo depositato sulla Carta, inviando la relativa contabile. Fatto salvo quanto previsto all’art. 5, gli accrediti sulla Carta sono eseguiti dalla Banca a condizione che il saldo complessivo della Carta, tenuto conto dell’importo da accreditare, non superi 50.000 (cinquantamila) euro. Se l’importo dell’operazione da accreditare determina il superamento di tale valore, la Banca non esegue l’accredito e pone l’importo dell’operazione non accreditata a disposizione del Titolare presso l’Agenzia, provvedendo ad avvisare il Titolare medesimo. Per il caso di ricarica da parte di un terzo presso un’Agenzia, il Titolare autorizza a rendere noto al terzo stesso, se necessario, l’importo massimo della ricarica effettuabile al momento della richiesta. Art. 5 – RICARICHE DA PARTE DI SOGGETTO CONVENZIONATO CON LA BANCA EMITTENTE CON IL QUALE IL TITOLARE INTRATTENGA RAPPORTI DI CREDITO Il Titolare – qualora intrattenga rapporti di credito (per rapporti di lavoro, collaborazione ovvero in relazione a prestazioni da erogare a proprio favore, etc.) con soggetti che hanno stipulato con la Banca un’apposita convenzione ed intenda regolare detti rapporti mediante operazioni di ricarica della Carta (in modalità ricarica o bonifico) – può, all’atto della sottoscrizione del contratto per il rilascio della Carta, specificare il soggetto convenzionato nei confronti del quale è creditore, autorizzando la Banca a comunicare al medesimo i propri dati anagrafici, con il numero della Carta e le coordinate IBAN associate all a Carta stessa e l’eventuale impossibil ità di effettuare le ricariche richieste per i ncapienza della Carta rispetto alla disposizione impartita nonché per altri eventi ad essa relativi (blocchi, smarrimenti, trafugamenti ovvero scioglimento del contratto per qualsivoglia motivo). Le operazioni di ricarica da parte del soggetto convenzionato potranno essere effettuate – senza oneri per il Titolare e a mezzo disposizione di bonifico o ricarica – dal momento della comunicazione dei dati della Carta al soggetto convenzionato medesimo e l’importo di ciascuna ricarica non potrà essere superiore a quello indicato nel Prospetto A. Qualora, in prossimità della data prevista per l’operazione, la ricarica non risulti effettuabile per qualsiasi motivo, il Titolare ne darà tempestiva comunicazione al soggetto convenzionato affinché possa provvedere al regolamento delle proprie obbligazioni con altra modalità; le operazioni non effettuabili in quanto non trovano integrale capienza nella Carta potranno essere bloccate dalla Banca che provvederà a restituire le somme al soggetto convenzionato. Il Titolare dovrà comunque dare notizia anche al soggetto convenzi onato del furto o dello smarrimento della Carta così come dell o scioglimento del relativo contratto. Qualora, nel periodo di validità della Carta, il soggetto convenzionato dismetta l’utilizzo della ricarica come modalità di regolamento dei crediti vantati dal Titolare ovvero venga meno la Convenzione con la Banca, la Carta potrà continuare ad essere utilizzata per tutte le restanti funzionalità. Art. 6 - CARATTERISTICHE ED UTILIZZO DELLA CARTA Il Titolare può compiere con la Carta operazioni tramite i circuiti di pagamento di cui ai marchi riportati sulla Carta stessa, entro il limite costituito dal saldo della Carta nonché nel rispetto dei limiti operativi e temporali indicati nel Prospetto A. La Carta è valida anche all’estero, ove può essere utilizzata secondo le disposizioni valutarie pro tempore vigenti; le operazioni effettuate con la Carta nei Paesi non aderenti all'Unione Monetaria Europea saranno comunque addebitate in euro, al cambio determinato all'atto della data della conversione, nel rispetto degli accordi internazionali in vigore. Il Titolare può, in particolare: ricevere bonifici Italia e SEPA, effettuare bonifici Italia, domiciliare utenze e RID, canalizzare stipendio e pensione ed effettuare gli ordini continuativi, tramite le coordinate bancarie IBAN associate alla Carta ed indicate sulla Carta stessa; prelevare denaro contante presso le Agenzie UniCredit in Italia; prelevare denaro contante tramite sportelli automatici (ATM) in Italia e all’estero che espongono il marchio del circuito internazionale visualizzato sulla carta, inserendo il PIN; effettuare pagamenti di utenze, MAV, RAV, REP nonché tasse e rette universitarie presso le Agenzie UniCredit in Italia e tramite il Servizio di Banca Multicanale; •

• •





• •



Genius Card Online Online – Ed. 4 – Luglio 20112011- Pag. 2 di 28

ottenere beni e servizi con pagamento via Internet - anche mediante pagamento PagOnline, con addebito diretto tramite il Servizio di Banca Multicanale sulle coordinate IBAN associate alla Carta - o su terminali POS installati presso esercenti convenzionati con il circuito internazionale riprodotto sulla Carta per il tempo della sua validità; indicare le coordinate bancarie della Carta per il regolamento contabile di un prestito personale (di importo non superiore a 30.000 euro) erogato a nome del Titolare da UniCredit S.p.A. .ovvero di una carta di credito revolving UniCreditCard Extra, anch’essa emessa a nome del Titolare dalla medesima Banca. È consentito effettuare le operazioni solo in tempo reale, pertanto tali operazioni non potranno essere poste in essere in assenza di collegamento diretto. In particolare, alcuni terminali POS potrebbero non essere i n grado di verificare il credito disponibile sulla Carta. Pertanto, in alcuni casi, la Carta potrebbe non essere accettata per pagamenti presso casse self-service (ad esempio: parcheggi, autostrade, stazioni di rifornimento) o per la prenotazione di hotel o noleggi auto. Il Titolare può inoltre disporre pagamenti in modalità online utilizzando il Servizio di Banca Multicanale, descritto e regolato dallo specifico contratto. L’utilizzo di una Carta scaduta, revocata o denunciata come smarrita, sottratta, falsificata o contraffatta, così come l’agevolazione o la connivenza con altri usi fraudolenti, ferme restando le obbligazioni che ne scaturiscono, costituiscono illecito che la Banca si riserva di perseguire anche penalmente. In caso di utilizzo errato, le apparecchiature presso cui la Carta è utilizzabile possono trattenere la Carta stessa. Art. 7 - CONSENSO PER L’ESECUZIONE DELL’ORDINE DI OPERAZIONI DI PAGAMENTO - REVOCA DEL CONSENSO - RINVIO Il Titolare presta il consenso ad eseguire le operazioni di pagamento di seguito elencate con le seguenti modalità: a) Utilizzo presso i POS degli Esercenti Convenzionati : il consenso all’Operazione di Pagamento è prestato con l’utilizzo della Carta, che opera con il profilo autorizzativo della Carta “chip&pin”. Le transazioni effettuate dal Titolare sono dal medesimo autorizzate, di norma, con la digitazione del PIN. Nel caso di terminali POS non abilitati alla lettura del chip potrà essere richiesta l’apposizione della firma sullo scontrino, che deve essere conforme a quella apposta sulla Carta e sul contratto. L’Esercente Convenzionato ha facoltà di richiedere al Titolare l’esibizione di un documento di riconoscimento che ne provi l’identità, provvedendo ad annotarne gli estremi. b) Utilizzo tramite internet: in caso di acquisto di beni e/o servizi tramite internet, il Titolare presta il consenso all’ordine di pagamento inserendo i dati della Carta richiesti dall’Esercente Convenzionato. Il Titolare deve adottare le misure di sicurezza necessarie per l’utilizzo della rete Internet e può richiedere al Circuito di Pagamento, a valere sul quale la Carta è stata emessa, un codice di sicurezza da utilizzare all’atto di ogni transazione on line (nel seguito anche, Codice di Sicurezza). Per ogni dettaglio circa il servizio MasterCard SecureCode il Titolare può visitare il sito istituzionale della Banca ovvero il sito www.geniuscard.it. c) Utilizzo mediante telefono: in caso di ordine di pagamento impartito telefonicamente, il Titolare presta il consenso comunicando telefonicamente all’Esercente Convenzionato i dati riportati sulla Carta. d) Utilizzo presso sportelli automatici abilitati (ATM): al momento della richiesta per ottenere il prelievo di denaro contante, nonché - presso gli ATM UniCredit in Italia - per ricaricare una carta prepagata nominativa della gamma Genius Card o un’altra carta prepagata emessa da UniCredit, i Titolari devono digitare il PIN consegnato dalla Banca. e) Utilizzo presso le Agenzie UniCredit in Italia : per richiedere il prelevamento di denaro contante in Agenzia, il Titolare deve sottoscrivere la relativa contabile previa esibizione del documento di riconoscimento che comprovi l’identità. Le operazioni online tramite il Servizio di Banca Multicanale sono autorizzate con l’utilizzo dei codici relativi al Servizio stesso. Gli ordini di pagamento impartiti con le modalità sopra indicate sono irrevocabili. Il consenso per le operazioni di pagamento disciplinate dalla SEZIONE 2 - "Norme per la Prestazione di Servizi di Pagamento" di questo contratto è regolato nelle Norme medesime. Art. 8 - REGISTRAZIONE DELLE OPERAZIONI L’accredito e l’addebito sulla Carta, relativo alle operazioni di caricamento, di utilizzo e di rimborso, è eseguito in base alle registrazioni effettuate, a seconda dei casi, dall’apparecchiatura presso la quale l’operazione è stata eseguita o dai sistemi informatici della Banca o di società UniCredit. Le operazioni registrate dalla Banca sono rese disponibili nell’ambiente protetto del Servizio di Banca Multicanale e mediante tutti i canali di comunicazione indicati al successivo art. 18. Trascorsi 60 giorni dalla fine del mese solare nel quale le operazioni sono state registrate senza che sia pervenuto alla Banca per iscritto un reclamo specifico, le operazioni si intendono approvate dal Titolare. Nel caso di errori di scritturazione o di calcolo, omissioni o duplicazioni di partite, il Titolare può chiedere la rettifica di tali errori o omissioni nonché l’accreditamento degli importi erroneamente addebitati o omessi entro il termine di prescrizione ordinaria. Art. 9 - OPERAZIONI NON AUTORIZZATE, NON ESEGUITE O ESEGUITE IN MODO INESATTO Il Titolare, venuto a conoscenza di una transazione non autorizzata, non eseguita o eseguita in modo inesatto, intendendosi per tale l’esecuzione non conforme all’ordine o all’istruzione impartita dal Titolare, deve darne informazione - senza indugio – per iscritto alla Banca. La comunicazione deve in ogni caso essere effettuata entro e non oltre 13 mesi dalla data del relativo addebito o accredito sul saldo della Carta. Nell’ipotesi di cui sopra, il Titolare può scegliere di non ottenere il rimborso e chiedere per iscritto alla Banca di rettificare l’operazione di pagamento eseguita o di mantenerne l’esecuzione. La Banca provvede a seconda dei casi alla rettifica o al rimborso senza indugio dell’operazione. La Banca in caso di motivato sospetto di frode può sospendere il rimborso di operazioni non autorizzate di cui al capoverso precedente, dandone tempestiva comunicazione al Titolare. L’eventuale rimborso di un’operazione non autorizzata non pregiudica la possibilità per la Banca di dimostrare, anche in un momento successivo, che la transazione era stata autorizzata; in tal caso, la Banca ha diritto di chiedere al Titolare la restituzione dell’importo rimborsato. Art. 10 - RESPONSABILITÀ PER L’ESECUZIONE DEGLI ORDINI DI P AGAMENTO Fatto salvo quanto previsto in tema di Operazioni non autorizzate, non eseguite o eseguite in modo inesatto, la Banca è responsabile della corretta esecuzione degli ordini di pagamento. Nel caso in cui la Banca è responsabile della mancata o inesatta esecuzione di un ordine di pagamento disposto con le modalità previste per la prestazione del consenso all’esecuzione dell’ordine di pagamento, provvede a rimborsare senza indugio il Titolare. Nel caso di inesatta esecuzione, il Titolare può scegliere di non ottenere il rimborso, comunicando per iscritto alla Banca tale sua scelta, mantenendo o rettificando l’esecuzione dell’ordine di pagamento. La Banca è inoltre responsabile nei confronti del Titolare di tutte le spese e interessi a lui imputati a seguito della mancata o inesatta esecuzione dell’operazione di pagamento. La Banca non può, in nessun caso, essere ritenuta responsabile se la mancata o inesatta esecuzione dell’ordine di pagamento è dovuta a caso fortuito o forza maggiore, ovvero all’adempimento di obblighi imposti dalla normativa nazionale o comunitaria. •



Genius Card Online – Ed. 4 – Luglio 2011- Pag. 3 di 28

Art. 11 - CONTROVERSIE CON GLI ESERCIZI Il Titolare riconosce espressamente che la Banca è estranea ai rapporti tra il Titolare stesso e gli esercizi convenzionati, per le merci acquistate e/o i servizi ottenuti. Pertanto, per qualsiasi controversia, derivante da detti rapporti, come pure per esercitare qualsiasi diritto connesso, il Titolare dovrà rivolgersi esclusivamente agli esercenti presso i quali sono state acquistate le merci o ottenuti i servizi, restando comunque esclusa ogni responsabilità della Banca per difetti delle merci e/o non conformità dei servizi, ritardo nella consegna e simili, anche nel caso in cui i relativi ordini di pagamento siano già stati pagati. In ogni caso, nei rapporti con la Banca, l’ordine impartito attraverso l’uso della Carta è irrevocabile. La Banca, inoltre, non incorre in alcuna responsabilità nel caso in cui la Carta non sia accettata dagli esercenti convenzionati. Per il pagamento degli acquisti tramite Internet ovvero a mezzo POS fisico, il Titolare riconosce che la Banca non incorre in alcuna responsabilità nel caso in cui la Carta non sia onorata dagli esercenti convenzionati. Art. 12 - CUSTODIA DELLA CARTA, DEL PIN E DEL CODICE DI SICUREZZA La Carta deve essere utilizzata esclusivamente dal Titolare e non può essere in nessun caso e per nessuna ragione ceduta o data in uso a terzi. Il Titolare deve conservare con cura la Carta ed il PIN che deve restare segreto e non deve essere conservato insieme alla Carta. Il Codice di Sicurezza - ove richiesto - deve essere conservato secondo le regole comunicate dal circuito di pagamento che lo fornisce, presenti anche sul sito della Banca. In caso di smarrimento, sottrazione, falsificazione, contraffazione della Carta, del PIN o del Codice di Sicurezza, o comunque nel caso di uso non autorizzato della Carta il Titolare è tenuto a richiedere il blocco della Carta alla Banca, telefonando immediatamente al Servizio Clienti al Numero Verde 800.07.87.77 a ciò preposto (dall’estero +39.045.80.64.686 con tariffa telefonica ordinaria) ovvero ai recapiti successivamente modificati, facendo subito seguito con conferma scritta, mediante lettera raccomandata A/R da inviare alla Banca entro le 48 ore successive, con allegata copia della denuncia presentata alle autorità competenti. Il Titolare può informare la Banca anche attraverso l’Agenzia che ha rilasciato la Carta, allegando copia della denuncia. A seguito della comunicazione, da parte del Titolare, la Banca provvederà a bloccare la Carta. In caso di ritrovamento della Carta denunciata smarrita o sottratta, la stessa non potrà essere riattivata e dovrà essere riconsegnata alla Banca tagliata in due parti. Art. 13 - RESPONSABILITÀ DEL TITOLARE PER L’UTILIZZO NON AUTORIZZATO DELLA CARTA Salvo il caso in cui abbia agito in modo fraudolento, il Titolare non sopporta alcuna perdita derivante dall’utilizzo della Carta smarrita, sottratta, contraffatta o utilizzata indebitamente dopo la comunicazione eseguita ai sensi del precedente articolo relativo alla custodia della carta e del PIN e del Codice di Sicurezza. Salvo il caso in cui abbia agito in modo fraudolento, il Titolare non è responsabile delle perdite derivanti dall’utilizzo della Carta smarrita, sottratta o utilizzata indebitamente quando la Banca non ha assicurato la disponibilità degli strumenti per consentire la comunicazione di cui al secondo capoverso dell’articolo precedente. Salvo il caso in cui il relativo Titolare abbia agito con dolo o colpa grave ovvero non abbia adottato le misure idonee a garantire la sicurezza del PIN e/o del Codice di Sicurezza, prima della comunicazione eseguita ai sensi del precedente articolo, il Titolare sopporta , per un importo comunque non superiore a 150 euro, la perdita derivante dall’utilizzo indebito della Carta conseguente al suo furto o smarrimento. Qualora il Titolare abbia agito in modo fraudolento o non abbia adempiuto ad uno o più obblighi di custodia di cui all’articolo precedente con dolo o colpa grave, il Titolare sopporta tutte le perdite derivanti da operazioni di pagamento non autorizzate e non si applica il limite di 150 euro di cui al capoverso precedente. Art. 14 - SOSTITUZIONE DELLA CARTA La Banca si riserva di sostituire la Carta o il PIN per ragioni di efficienza e di sicurezza. La sostituzione dovuta a smarrimento, sottrazione o contraffazione avviene a condizione che il Titolare abbia trasmesso la documentazione prevista dall’art. 12 e con facoltà per la Banca di addebitare i costi previsti in contratto. A seguito di tali eventi ed anche a seguito di smagnetizzazione della carta, la Banca provvede a rilasciare una nuova carta con le medesime coordinate bancarie IBAN della precedente dotata di una nuova numerazione nonché di un nuovo codice PIN. Art. 15 - ADDEBITO DELLE CONDIZIONI ECONOMICHE Il Titolare conferisce incarico irrevocabile alla Banca di attingere dai fondi costituiti sulla Carta oltre che per onorare le disposizioni effettuate per il tramite della Carta anche per la copertura delle condizioni economiche relative alla disponibilità ed all’utilizzo della Carta stessa. In particolare, per il rilascio della Carta si applica un “costo di emissione“, addebitato in corrispondenza all’accredito della prima ricarica a favore della Carta automaticamente al Cliente il giorno stesso dell’emissione se la Carta ha una capienza sufficiente, in caso contrario, il sistema provvederà automaticamente a recuperare il costo di emissione nei giorni successivi fino ad estinzione del rapporto. Il “canone mensile” viene addebitato in via posticipata entro il 5°giorno di ogni mese; il canone non viene addebitato in relazione ai primi 6 mesi successivi a quello di emissione della Carta nonché, anche successivamente, qualora l’importo complessivo degli accrediti effettuati nel mese precedente risulti pari o superiore a 500 (cinquecento) euro ovvero, qualora il Titolare sia uno studente universitario, fino al compimento del 27°anno di età. Art. 16 - MODIFICHE AL REGOLAMENTO E ALLE CONDIZIONI ECONOMICHE La Banca qualora sussista un giustificato motivo, potrà modificare - anche in senso sfavorevole - le norme che disciplinano questo Contratto e le condizioni economiche applicate, ai sensi dell’art. 126 sexies del Testo Unico Bancario (D.lgs. 385/93), dandone comunicazione al Titolare con un preavviso di almeno due mesi rispetto alla data di decorrenza della modifica. Parimenti, la Banca potrà comunicare al Titolare, in presenza di un giustificato motivo, la modifica del Circuito e/o di altre funzionalità della Carta medesima, rispettando le previsione di legge sopra richiamate e provvedendo altresì ad inviare la Carta sostitutiva, il PIN e le indicazioni che il Titolare stesso deve seguire per operare con la Carta sostitutiva. La comunicazione, che conterrà in modo evidenziato la formula: “Proposta di modifica unilaterale del contratto”, verrà messa a disposizione del Titolare nell’ambiente protetto del Servizio di Banca Multicanale (via Internet); in alcuni casi potrà essere inviata dalla Banca all’indirizzo del Titolare indicato nel modulo di richiesta della Carta. Le comunicazioni rese disponibili con le modalità previste nella frase precedente sono equiparate, a tutti gli effetti, alle comunicazioni inviate in formato cartaceo; esse si intendono ricevute dal Titolare dal giorno successivo a quello in cui sono messe a disposizione secondo le suddette modalità. E’ onere del Titolare verificare tempo per tempo la messa a disposizione delle comunicazioni e trasferirle su supporto durevole. La modifica si intenderà accettata qualora il Titolare non abbia comunicato alla Banca, prima della data prevista di decorrenza, che non intende accettarla. In questo caso il Titolare, prima della data prevista di applicazione della modifica, può recedere dal Contratto immediatamente e senza spese. Il Titolare dovrà, peraltro, provvedere a restituire la Carta, debitamente invalidata mediante taglio in due parti alla Banca indicando le modalità per il rimborso dell’eventuale saldo residuo. In caso di variazione della normativa richiamata al primo comma, si applicheranno le disposizioni tempo per tempo vigenti. Art. 17 - INVIO DELLA CORRISPONDENZA

Genius Card Online – Ed. 4 – Luglio 2011- Pag. 4 di 28

Fermo restando quanto previsto all’art. 16 l’invio di qualunque comunicazione della Banca sarà fatta al Titolare con pieno effetto via internet nell’ambiente protetto del Servizio di Banca Multicanale ovvero, laddove ciò non sia tecnicamente possibile, in formato cartaceo all’indirizzo indicato in contratto. Le comunicazioni, le notifiche e qualunque altra dichiarazione dirette alla Banca devono essere fatte pervenire presso l’Agenzia presso la quale il contratto relativo alla carta è stata stipulato. Art. 18 - CONSULTAZIONE SALDO - VERIFICA MOVIMENTAZIONE - ALTRE COMUNICAZIONI Il Titolare può consultare in qualunque momento il saldo residuo della Carta nonché il dettaglio dei movimenti relativi alla Carta stessa, tramite: gli ATM UniCredit in Italia; il Servizio di Banca Multicanale, via Internet il Servizio Clienti contattabile al Numero Verde 800.078.777 dall'Italia o al numero +39.045.80.64.686 (a pagamento con tariffa telefonica ordinaria) dall'estero (entrambi attivi 24 ore su 24 e 7 giorni su 7) ovvero ai recapiti eventualmente comunicati dalla Banca in tempi successivi; le Agenzie UniCredit in Italia. Il Titolare riceve inoltre sul cellulare indicato in contratto i messaggi di cui all’art. 19; il Titolare si impegna pertanto a comunicare alla Banca eventuali cambiamenti di residenza e/o domicilio e/o numero di cellulare rispetto a quelli indicati all’atto della richiesta della Carta. La Banca mette a disposizione le informazioni relative alle singole Operazioni di Pagamento eseguite e ricevute sulla Carta, gratuitamente, nell’ambiente protetto del Servizio di Banca Multicanale via Internet ovvero, laddove ciò non sia tecnicamente possibile, presso l’Agenzia ove è aperto il rapporto; il Titolare potrà richiedere, a proprie spese, informazioni supplementari o più frequenti o trasmesse con strumenti diversi da quelli previsti nel Contratto. In qualsiasi momento il Titolare ha diritto di richiedere alla Banca, anche tramite l’Agenzia presso la quale il contratto è stato stipulato, di ricevere, su supporto cartaceo o altro supporto durevole, copia del contratto e del documento di sintesi aggiornato. Art. 19 - SERVIZI INFORMATIVI VIA CELLULARE La Banca, senza alcun onere per i Titolari, farà loro pervenire - tramite SMS (servizio SMS Alert) sul cellulare specificato in contratto ovvero successivamente indicato - avvisi di segnalazione relativi ad operazioni effettuate, in particolare su Internet e all'estero, per monitorare il corretto utilizzo della Carta nell'ottica della riduzione dei rischi derivanti da possibili utilizzi fraudolenti e/o clonazioni. Il Servizio è operativo, sul numero tempo per tempo indicato, entro due giorni lavorativi dalla comunicazione del recapito da parte del Titolare stesso. Inoltre, la Banca potrà fare pervenire SMS contenenti comunicazioni di servizio relative alla Titolarità ed all’utilizzo della Carta stessa. Art. 20 - BLOCCO DELLA CARTA Oltre ai casi di denuncia di smarrimento, sottrazione, falsificazione o contraffazione, la Banca può bloccare la Carta al ricorrere di giustificati motivi connessi a uno o più dei seguenti elementi: a) motivi attinenti alla sicurezza della Carta; b) sospetto di un utilizzo fraudolento o non autorizzato della Carta stessa. La Banca provvederà a comunicare l’intervenuto blocco della Carta e la relativa motivazione anche mediante SMS, telefono, telegramma o email, al Titolare, ove possibile preventivamente o al più tardi immediatamente dopo, salvo che tale informazione non risulti contraria a ragioni di sicurezza o a disposizioni di legge o regolamenti. Al venir meno delle ragioni che hanno determinato il blocco della Carta, la Banca provvede a rimuovere tale blocco. Se ciò non è tecnicamente possibile, la Banca provvede alla sostituzione e spedizione di una nuova Carta all’ultimo indirizzo comunicato dal Titolare (al costo riportato nel documento di sintesi); qualora per impedimenti procedurali diversi non si possa procedere all’invio automatico della nuova Carta, il Titolare potrà dover sottoscrivere - per il rilascio della nuova Carta - il relativo contratto richiedendo nel contempo il rimborso dell’eventuale saldo residuo della Carta bloccata. Art. 21 - DURATA - RECESSO DAL CONTRATTO - EFFETTI DELLO SCIOGLIMENTO DEL CONTRATTO RELATIVO ALLA CARTA E DEL CONTRATTO RELATIVO AL SERVIZIO DI BANCA MULTICANALE Il Contratto è a tempo indeterminato. La Banca si riserva la facoltà di recedere dal contratto, dandone comunicazione al Titolare nell’ambiente protetto del Servizio di Banca Multicanale con un preavviso comunque non inferiore a due mesi, senza alcun onere per il Titolare stesso. Il Titolare è, obbligato a restituire alla Banca la Carta, tagliata in due parti, ferma restando la sua responsabilità, per tutte le obbligazioni sorte a suo carico, anteriormente alla data di ricezione, da parte della Banca, della Carta restituita. Il Titolare ha diritto di recedere in qualsiasi momento dal Contratto, senza spese e senza penalità, con il preavviso di un giorno decorrente dal giorno in cui la Banca ne riceve comunicazione scritta. In caso di recesso, il Titolare è obbligato a restituire alla Banca la Carta - nonché quella rinnovata eventualmente già pervenuta tagliata in due parti, ferma restando a suo carico la responsabilità per tutte le obbligazioni sorte anteriormente alla data di ricezione della Carta restituita da parte della Banca. Contestualmente alla cessazione del contratto della carta, il Servizio di Banca Multicanale viene disattivato salvo che il Titolare associ ad esso altra Genius Card e/o un conto corrente ovvero lo stesso risulti già associato ad altri rapporti. Lo scioglimento per qualunque ragione del contratto relativo al Servizio di Banca Multicanale determina lo scioglimento del contratto relativo alla Carta; la sospensione del Servizio determina - con riferimento a quanto previsto tramite il Servizio stesso - l’impossibilità di effettuare le operazioni a valere sulla Carta così come l’interruzione dei flussi informativi relativi alla Carta e dell’accesso alle informazioni e comunicazioni già messi a disposizione on line. Inoltre, in tutti i casi i scioglimento del contratto, per qualunque ragione (ivi compresi il decesso e la sopraggiunta incapacità di agire del Titolare) il Titolare (ovvero i suoi aventi causa o legali rappresentanti) ha diritto a chiedere alla Banca il rimborso dell’eventuale saldo residuo della Carta. Art. 22 - RIMBORSO Dal momento in cui la Carta, per qualsivoglia motivo, risulta annullata, il Titolare ha diritto a chiedere la restituzione delle somme che risultano depositate. La richiesta di rimborso deve avvenire entro il termine di 12 mesi dalla perdita di validità della Carta e può essere presentata all’Agenzia della Banca dalla quale la Carta è stata rilasciata, compilando l’apposito modulo predisposto dalla Banca. La Banca riconosce al Titolare l’importo dovuto, entro il termine massimo di 15 (quindici) giorni dalla ricezione della richiesta, con una delle seguenti modalità a scelta del Titolare: a) mediante assegno circolare inviato al domicilio eletto in contratto o al diverso indirizzo indicato nella domanda di rimborso, b) mediante accredito su conto corrente intestato al Titolare, se cliente della Banca, c) tramite bonifico su conto corrente acceso presso altra Banca, d) in contanti. Restano ferme tutte le obbligazioni, sorte in virtù del Regolamento a carico del Titolare per qualsivoglia motivo, non ancora contabilizzate alla data di restituzione del deposito. • • •



Genius Card Online – Ed. 4 – Luglio 2011- Pag. 5 di 28

Art. 23 - RECLAMI, RICORSI, ESPOSTI - SANZIONI AMMINISTRATIVE APPLICABILI Nel caso in cui sorga una controversia tra il Titolare e la Banca relativa all’interpretazione ed applicazione del presente contratto, il Titolare – prima di adire l’autorità giudiziaria ordinaria – ha la possibilità di utilizzare i seguenti strumenti di risoluzione delle controversie: a) il Titolare può presentare un reclamo alla Banca, anche per lettera raccomandata a.r. o per via telematica all’Ufficio Reclami, all’indirizzo riportato nei Fogli Informativi e nel Documento “Principali diritti del Cliente” a disposizione nei locali della Banca aperti al pubblico La Banca deve rispondere entro 30 giorni; b) se il Titolare non è soddisfatto o non ha ricevuto risposta, può rivolgersi all’Arbitro Bancario Finanziario (ABF). Per saper come rivolgersi all’Arbitro si può consultare il sito www.arbitrobancariofinanziario.it, chiedere presso le Filiali della Banca d’Italia, oppure chiedere alla Banca. Resta ferma la facoltà per il Cliente e per la Banca di ricorrere all’autorità giudiziaria ordinaria; c) il Titolare può – singolarmente o in forma congiunta con la Banca - attivare una procedura di conciliazione finalizzata al tentativo di trovare un accordo. Questo tentativo sarà eseguito dall’Organismo di Conciliazione Bancaria costituito dal Conciliatore Bancario Finanziario Associazione per la soluzione delle controversie bancarie, finanziarie e societarie - ADR (www.conciliatorebancario.it). Resta ferma la facoltà di ricorrere all’autorità giudiziaria ordinaria, nel caso in cui la conciliazione si dovesse concludere senza il raggiungimento di un accordo. Il Titolare ha altresì la facoltà di presentare esposti alla Filiale della Banca d’Italia nel cui territorio ha sede la Banca per chiedere l’intervento dell’Istituto con riguardo a questioni insorte nell’ambito del rapporto contrattuale. Per la grave inosservanza degli obblighi posti a carico del Prestatore di Servizi di Pagamento, la Banca d’Italia, ai sensi dell’art. 32 del Dlgs. n. 11/2010, irroga sanzioni amministrative pecuniarie da un minimo di 10.000 euro ad un massimo di 200.000 euro nei confronti dei soggetti che svolgono funzioni di amministrazione o di direzione e controllo nonché dei dipendenti del Prestatore di Servizi di Pagamento. In caso di reiterazione delle violazioni può essere anche disposta la sospensione dell’attività di prestazione dei servizi di pagamento. Art. 24 - LEGGE APPLICABILE - FORO COMPETENTE

Il contratto è regolato dalla legge italiana ed è redatto - così come gli atti successivi e/o integrativi allo stesso - in lingua italiana. Per qualsiasi controversia fra il Titolare della Carta e la Banca si applicano le leggi e la giurisdizione itali ana.

Art. 25 –MANIFESTAZIONI A PREMIO La Banca si riserva la facoltà di riconoscere al Titolare la possibilità di accedere - in relazione all’utilizzo della Carta – a manifestazione a premio promosse dalla Banca singolarmente ovvero in associazione con altri Promotori. Al ricorrere di tale ipotesi, la Banca né darà segnalazione al Titolare, contestualmente alla stipula del contratto relativo alla Carta,ovvero, nel caso di contratto stipulato in precedenza, mediante comunicazione nell’ambiente protetto del Servizio di Banca Multicanale. In caso di operazioni a premio, la Banca renderà inoltre disponibili al Titolare le informazioni utili in merito alla maturazione dei punti, nel medesimo ambiente del Servizio di Banca Multicanale nonché tramite il Servizio Clienti UniCredit Card e Genius Card al Numero Verde 800.07.87.77 attivo 24 ore su 24 e 7 giorni su 7.

SEZIONE 2 - NORME PER LA PRESTAZIONE DEI SERVIZI DI PAGAMENTO PARTE PRIMA NORME PER LA PRESTAZIONE DI SERVIZI DI PAGAMENTO AI SENSI DEL D.LGS N. 11/2010 DI RECEPIMENTO DELLA DIRETTIVA 2007/64/CE SEZIONE I DISPOSIZIONI GENERALI Art. 1 - Definizioni e Rinvio Ai sensi e per gli effetti delle norme di seguito riportate valgono le seguenti definizioni: Servizi di Pagamento: i servizi di pagamento elencati nell’art. 2; Operazione di Pagamento: l’attività, posta in essere su istruzioni del Pagatore o del Beneficiario, di trasferire fondi; Pagatore: il soggetto titolare di un conto di pagamento a valere sul quale viene impartito un Ordine di Pagamento; Beneficiario: il soggetto destinatario di un’Operazione di Pagamento; Consumatore: la persona fisica che agisce per scopi estranei all’attività imprenditoriale commerciale, artigianale o professionale eventualmente svolta (art. 3, comma 1 lett. a d. lgs. n. 206/2005 - Codice del consumo); Condizioni Contrattuali: le norme riportate nella presente Sezione - Norme per la prestazione di servizi di pagamento; Contratto: il contratto relativo alla Carta prepagata nominativa ricaricabile Genius Card; Cliente/Titolare: la persona fisica consumatore, cliente della Banca e titolare della Carta che nelle Condizioni Contrattuali può acquisire la veste di Pagatore o di Beneficiario. Il Cliente nel prosieguo delle Condizioni Contrattuali può essere denominato semplicemente, a seconda dei casi, Cliente Pagatore o Cliente Beneficiario o Titolare; Prestatore di Servizi di Pagamento: la Banca del Pagatore e/o la Banca del Beneficiario; Banca: UniCredit S.p.A. Identificativo Unico: la combinazione di lettere, numeri o simboli che viene utilizzata per identificare il conto del Beneficiario di un’Operazione di Pagamento. L’Identificativo Unico viene fornito dal Prestatore di Servizi di Pagamento a ciascun proprio cliente; Ordine di Pagamento: l’istruzione data da un Pagatore o da un Beneficiario al proprio Prestatore di Servizi di Pagamento di eseguire un’Operazione di Pagamento; Carta: la Carta Prepagata Nominativa Ricaricabile Genius Card rilasciata al Titolare; Conto di pagamento: è la Carta sulla quale vengono addebitate o accreditate le Operazioni di Pagamento; Giornata Operativa: il giorno in cui il Prestatore dei Servizi di Pagamento del Pagatore o del Beneficiario coinvolto nell’esecuzione di un’Operazione di Pagamento è operativo in base a quanto è necessario per l’esecuzione dell’operazione stessa. Per quanto non diversamente disciplinato nelle Condizioni Contrattuali contenute nella presente SEZIONE 2 - Parte Prima, si applicano, in tema di prestazione dei servizi di pagamento, le disposizioni contenute nelle seguenti clausole come sopra riportate nella SEZIONE 1CONDIZIONI GENERALI DELLA CARTA PREPAGATA NOMINATIVA RICARICABILE GENIUS CARD: Art. 9 - Operazioni non autorizzate, non eseguite o eseguite in modo inesatto; Art. 10 - Responsabilità per l’esecuzione degli ordini di pagamento; Art. 16 - Modifiche al regolamento e alle condizioni economiche ; Art. 17- Invio della corrispondenza; Art. 18 - Consultazione saldo - verifica movimentazione - altre comunicazioni;

Genius Card Online – Ed. 4 – Luglio 2011- Pag. 6 di 28

Art. 21 - Durata - recesso dal contratto - effetti dello scioglimento del contratto relativo alla Carta e del contratto relativo al Servizio di Banca Multicanale; Art. 23 - Reclami, Ricorsi, Esposti - Sanzioni amministrative applicabili Art. 2 - Condizioni Contrattuali 1. Le Condizioni Contrattuali disciplinano l’esecuzione di Operazioni di Pagamento, singole o ricorrenti, nell’ambito della prestazione dei Servizi di Pagamento di seguito indicati: Bonifici Italia Bonifici Italia stessa Banca Bonifici urgenti (solo Italia) Bonifici periodici Bonifici SEPA (solo per bonifici in entrata) Bonifici Estero (solo per bonifici in entrata in euro) Effettuare pagamenti di utenze, MAV, RAV, REP presso le Agenzie UniCredit in Italia e tramite il Servizio di Banca Multicanale; 2. Le previsioni di cui alla Sezione I sono di carattere generale, mentre le previsioni di cui alla Sezione II sono relative a ciascuna tipologia di Servizio di Pagamento. 3. Resta inoltre fermo quanto previsto all’art. 17. Art. 3 - Ambito di applicazione 1. Le Condizioni Contrattuali si applicano in presenza delle seguenti condizioni: il Prestatore di Servizi di Pagamento del Pagatore e il Prestatore di Servizi di Pagamento del Beneficiario sono situati nella Comunità Europea o in uno Stato appartenente allo Spazio Economico Europeo (attualmente, Islanda, Liechtenstein e Norvegia); l’Operazione di Pagamento è effettuata in euro. Art. 4 - Operazioni di Pagamento 1. Le Operazioni di Pagamento possono essere disposte direttamente dal Pagatore o, se il Servizio di Pagamento lo consente, su iniziativa del Beneficiario o per il suo tramite. 2. Il Pagatore o il Beneficiario possono disporre Operazioni di Pagamento, volta per volta o in via continuativa, se il relativo Servizio di Pagamento lo consente. 3. Le Operazioni di Pagamento sono eseguite sul Conto di Pagamento mediante Ordini di Pagamento. 4. Il Cliente Pagatore si impegna a compilare in modo chiaro e leggibile gli Ordini di Pagamento redatti per iscritto, le comunicazioni, nonché i documenti in genere diretti alla Banca e a fornire tutti i dati necessari per l’esecuzione dell’Ordine di Pagamento come specificato nella Sezione II. 5. Laddove il Cliente Pagatore utilizzi il Servizio di Banca Multicanale, egli si impegna altresì a rispettare le specifiche disposizioni previste per l’inoltro degli Ordini di Pagamento via telefono e via internet. Operazioni di pagamento disposte dal Cliente Pagatore (Bonifici, Pagamenti mediante bollettini precompilati) Art. 5 - Rilascio e revoca del consenso per l’esecuzione dell’Operazione di Pagamento 1. Il Cliente Pagatore deve prestare il suo consenso per l’esecuzione di un’Operazione di Pagamento. 2. Il consenso ad eseguire un’Operazione di Pagamento deve essere prestato in forma scritta su supporto cartaceo, ovvero, laddove il Cliente Pagatore richieda l’operazione tramite il Servizio di Banca Multicanale, a mezzo telefono o via internet. 3. Il consenso può essere revocato in qualsiasi momento, salvo che l’Ordine di Pagamento sia diventato irrevocabile ai sensi del successivo art. 8. 4. La revoca del consenso deve essere data nella stessa forma in cui il consenso è stato prestato. 5. Le Operazioni di Pagamento eseguite dopo la revoca del consenso non possono essere considerate autorizzate. Art 6 - Ricezione dell’Ordine di Pagamento 1. Il momento della ricezione di un Ordine di Pagamento è quello in cui l’ordine è ricevuto dalla Banca. 2. L’Ordine di Pagamento impartito in forma cartacea o con altra modalità prevista dal contratto di adesione al Servizio di Banca Multicanale si considera ricevuto nella stessa Giornata Operativa se pervenuto alla Banca entro i limiti orari indicati nella Sezione II. 3. Se il momento di ricezione non ricorre in una Giornata Operativa per la Banca, l’Ordine di Pagamento s’intende ricevuto la Giornata Operativa successiva. Art 7 - Rifiuto di un Ordine di Pagamento 1. La Banca - con esonero da responsabilità - può rifiutare l’esecuzione di Ordini di Pagamento, impartiti sia in forma cartacea sia via internet o via telefono, quando l’ordine non è stato compilato in modo chiaro e leggibile, non è corretto, non riporta i dati richiesti nella Sezione II, non vi sono sul Conto di Pagamento fondi sufficienti per eseguirlo oppure risulta contrario a disposizioni di diritto nazionale o comunitario. 2. Qualora la Banca rifiuti di eseguire l’Ordine di Pagamento ricevuto dal Cliente Pagatore comunicherà il rifiuto e, ove possibile, le relative motivazioni, nonché, in caso di errori materiali da lui stesso causati, la procedura che lo stesso potrà utilizzare per correggerli, salvo che la comunicazione sia contraria a disposizioni comunitarie o nazionali. Le predette comunicazioni saranno effettuate dalla Banca nell’ambiente protetto del Servizio di Banca Multicanale ovvero, se tecnicamente non possibile, per iscritto all’indirizzo del Titolare. La comunicazione verrà effettuata appena possibile e in ogni caso non oltre i termini di esecuzione dell’Ordine di Pagamento, indicati negli artt. 24, 25, 26, 27, 32, 35. Art. 8 - Irrevocabilità di un Ordine di Pagamento 1. Il Cliente Pagatore non può revocare un Ordine di Pagamento una volta che questo sia stato ricevuto dalla Banca. 2. Salvo quanto previsto dai commi precedenti, l’Ordine di Pagamento può essere revocato solo con il mutuo consenso del Cliente Pagatore e della Banca. Art. 9 - Responsabilità della Banca per mancata esecuzione o esecuzione non esatta 1. La Banca è responsabile nei confronti del Cliente Pagatore della corretta esecuzione dell’Ordine di Pagamento, a meno che non sia in grado di provare di aver accreditato l’importo al Prestatore di Servizi di Pagamento del Beneficiario conformemente a quanto previsto negli artt. 24,25, 26, 27, 32, 35. con riguardo alla data di accredito dell’importo a detto Prestatore. 2. Quando la Banca è responsabile della mancata o non esatta esecuzione dell’ordine, previa richiesta scritta del Cliente Pagatore, è tenuta a rimborsare senza indugio al Cliente Pagatore l’importo dell’operazione non eseguita o eseguita in modo inesatto, ripristinando la situazione del Conto di Pagamento come se l’operazione eseguita in modo inesatto non avesse avuto luogo. 3. Nel caso di inesatta esecuzione, il Cliente Pagatore può scegliere di non ottenere il rimborso, comunicando per iscritto alla Banca tale sua scelta, mantenendo o rettificando l’esecuzione dell’Operazione di Pagamento. • • • • • •

Genius Card Online – Ed. 4 – Luglio 2011- Pag. 7 di 28

4. La Banca, indipendentemente dalla sua responsabilità, si adopera senza indugio su richiesta del Cliente Pagatore per rintracciare l’Operazione di Pagamento non eseguita o eseguita in modo inesatto informando del risultato il Cliente Pagatore. 5. La Banca è inoltre responsabile nei confronti del Cliente Pagatore di tutte le spese e interessi a lui imputati a seguito della mancata o inesatta esecuzione dell’Operazione di Pagamento. Operazioni di pagamento disposte su iniziativa del Beneficiario o per il suo tramite (RID) Art. 10 - Rilascio e revoca del consenso per l’esecuzione dell’Operazione di Pagamento 1. Nel caso di Operazioni di Pagamento disposte su iniziativa del Beneficiario o per il suo tramite, il Cliente Pagatore può dare il suo consenso al Beneficiario, alla Banca o al Prestatore di Servizi di Pagamento del Beneficiario. 2. Il Cliente Pagatore può revocare per iscritto l’Ordine di Pagamento non oltre la fine della Giornata Operativa precedente al giorno concordato per l’addebito dei fondi. La Banca dà tempestiva comunicazione della revoca al Prestatore di Servizi di Pagamento del Beneficiario ove le modalità e i tempi di effettuazione della revoca lo consentano. 3. Salvo quanto previsto dal comma precedente, l’Ordine di Pagamento può essere revocato solo con il mutuo consenso del Cliente Pagatore, della Banca e del Beneficiario. 4. Le Operazioni di Pagamento eseguite dopo la revoca del consenso non possono essere considerate autorizzate. Art. 11 - Ricezione dell’Ordine di Pagamento 1. Il momento della ricezione di un Ordine di Pagamento è quello in cui l’ordine, trasmesso dal Prestatore di Servizi di Pagamento del Beneficiario, è ricevuto dalla Banca. 2. Se il momento di ricezione non ricorre in una Giornata Operativa per la Banca, l’Ordine di Pagamento s’intende ricevuto la Giornata Operativa successiva. Art. 12 - Responsabilità della Banca per mancata esecuzione o esecuzione non esatta 1. Nel caso di Operazioni di Pagamento disposte su iniziativa del Beneficiario o per il suo tramite, la Banca è responsabile nei confronti del Cliente Pagatore per la mancata esecuzione o per la esecuzione non esatta nel caso in cui il Prestatore di Servizi di Pagamento del Beneficiario non sia responsabile. 2. Nell’ipotesi di cui al comma precedente la Banca, previa richiesta scritta del Cliente Pagatore, è tenuta a rimborsare al Cliente Pagatore senza indugio l’importo dell’operazione non eseguita o eseguita in modo inesatto e a riportare il Conto di Pagamento allo stato in cui si s arebbe trovato se l’operazione non avesse avuto luogo. Nel caso di inesatta esecuzione, il Cliente Pagatore può scegliere di non ottenere il rimborso mantenendo l’esecuzione dell’Operazione di Pagamento, comunicando per iscritto alla Banca tale sua scelta. 3. La Banca, indipendentemente dalla sua responsabilità, si adopera senza indugio su richiesta del Cliente Pagatore per rintracciare l’Operazione di Pagamento non eseguita o eseguita in modo inesatto informando il Cliente Pagatore del risultato. 4. La Banca è inoltre responsabile nei confronti del Cliente Pagatore di tutte le spese e interessi a lui imputati a seguito della mancata o inesatta esecuzione dell’Operazione di Pagamento. Art. 13 - Rimborsi per Operazioni di Pagamento disposti dal Beneficiario o per il suo tramite 1. Il Cliente Pagatore può chiedere il rimborso dell’importo dell’operazione autorizzata qualora siano state soddisfatte entrambe le seguenti condizioni: a. al momento del rilascio l’autorizzazione non specificava l’importo dell’Operazione di Pagamento b. l’importo dell’operazione supera quello che il Cliente Pagatore avrebbe potuto ragionevolmente aspettarsi in considerazione del suo precedente modello di spesa e delle circostanze del caso. 2. Su richiesta della Banca il Cliente Pagatore è tenuto a fornire documenti e ogni altro elemento utile a sostenere l’esistenza di tali condizioni. 3. In caso di rimborso la Banca è tenuta a corrispondere l’intero importo dell’operazione di pagamento eseguita. 4. Il diritto al rimborso è escluso se il Cliente Pagatore ha dato l’autorizzazione di pagamento direttamente alla Banca e le informazioni sulla futura operazione di pagamento sono state fornite o messe a disposizione del Cliente Pagatore dalla Banca o dal Beneficiario almeno 4 settimane prima dell’esecuzione dell’Operazione di Pagamento stessa. 5. I termini per le richieste di rimborso sono previsti nella Sezione II. Disposizioni comuni ad Operazioni di Pagamento disposte dal Cliente Pagatore e ad Operazioni di Pagamento disposte su iniziativa del Beneficiario o per il suo tramite Art. 14 - Eseguibilità dell’ordine 1. L’Ordine di Pagamento conforme a ogni disposizione prevista nelle Condizioni Contrattuali viene eseguito dalla Banca sul Conto di Pagamento, in presenza di fondi sufficienti. Art. 15 - Esclusione e limitazione della responsabilità della Banca 1. È esclusa la responsabilità della Banca per caso fortuito, forza maggiore e per l’adempimento di obblighi imposti dalla normativa nazionale e comunitaria. 2. La Banca non è inoltre responsabile della mancata o inesatta esecuzione del pagamento se l’Identificativo Unico fornito dal Cliente P agatore è inesatto. 3. La Banca è responsabile dell’esecuzione dell’Operazione di Pagamento solo in conformità dell’Identificativo Unico fornito dal Cliente Pagatore, nonostante che quest’ultimo fornisca alla Banca stessa informazioni ulteriori. Art. 16 - Commissioni e spese 1. Il Pagatore e il Beneficiario sostengono ciascuno le spese e commissioni applicate dal rispettivo Prestatore di Servizi di Pagamento. 2. Il Cliente autorizza espressamente la Banca ad addebitare sul Conto di Pagamento gli importi dovuti per effetto dell’esecuzione delle Operazioni di Pagamento. 3. La Banca è, altresì, autorizzata ad addebitare: a. in caso di rifiuto giustificato ad eseguire un Ordine di Pagamento, le spese per la comunicazione del proprio rifiuto; b. le spese per la revoca dell’Ordine di Pagamento; c. le spese per il recupero dei fondi oggetto dell’operazione di pagamento se l’Identificativo Unico fornito dal Cliente è inesatto. Art. 17 - Norme applicabili 1. Per tutto quanto non espressamente regolato dalle presenti Condizioni Contrattuali e fermo restando quanto previsto dal comma 2 dell’art. 1, si applicano le CONDIZIONI GENERALI RELATIVE ALLA CARTA PREPAGATA NOMINATIVA RICARICABILE GENIUS CARD e le norme relative al Servizio di Banca Multicanale.

SEZIONE II DISPOSIZIONI SPECIOFICHE RELATIVE ALLE PRESTAZIONI DEI SINGOLI SERVIZI DI PAGAMENTO BONIFICO

Genius Card Online – Ed. 4 – Luglio 2011- Pag. 8 di 28

Art. 18 - Oggetto del servizio 1. Con il servizio bonifici la Banca esegue su disposizione del Cliente un pagamento o un trasferimento fondi a favore di un Beneficiario presso una propria filiale o presso la filiale di altro Prestatore di Servizi di Pagamento in Italia (bonifico in uscita) o mette a disposizione del Cliente gli importi pervenuti a suo favore (bonifico in arrivo). Ordini impartiti dal Cliente Pagatore (Bonifici in uscita) Bonifici Italia. Art. 19 - Bonifici Italia - Oggetto del servizio 1. Il bonifico Italia è un bonifico in Euro che può ess ere disposto da un Pagatore residente in Italia a favore di un Beneficiario residente in Italia1 presso una Filiale dello stesso Prestatore di Servizi di Pagamento del Pagatore o di altro Prestatore di Servizi di Pagamento situato in Italia. Art. 20 - Bonifici Italia - Dati relativi all’Ordine di Pagamento 1. Per l’esecuzione dell’ordine il Cliente Pagatore deve obbligatoriamente fornire i seguenti dati: nome, cognome o denominazione sociale del Beneficiario; importo dell’ordine; il codice IBAN (International Bank Account Number) del Beneficiario che costituisce l’Identificativo Unico. 2. In aggiunta, il Cliente Pagatore può fornire le indicazioni relative alla motivazione del pagamento. 3. Non può essere indicata una data di esecuzione richiesta, né la valuta da riconoscere al Prestatore di Servizi di Pagamento del Beneficiario. Art. 21 - Bonifici Italia - Addebito del Conto di Pagamento 1. Il Conto del Pagatore viene addebitato nella data di esecuzione del bonifico. Art. 22 - Bonifici Italia - Consenso ad eseguire l’Ordine di Pagamento e revoca del consenso 1. Il consenso ad eseguire l’ordine e la sua revoca sono disciplinati dall’art. 5. Art. 23 - Bonifici Italia - Ricezione dell’Ordine di Pagamento 1. L’Ordine di Pagamento in forma cartacea si considera ricevuto nella stessa Giornata Operativa in cui è stato impartito se pervenuto alla Banca entro le 16:00. 2. L’ordine pervenuto oltre detto orario si considera ricevuto nella Giornata Operativa successiva. 3. Qualora l’ordine sia presentato ad uno sportello aperto al pubblico in una giornata non operativa, l’ordine verrà eseguito nella prima Giornata Operativa successiva. 4. L’ordine di bonifico impartito tramite internet o tramite telefono si considera ricevuto al momento dell’avvenuta verifica dei Codici di Identificazione previsti nel contratto di Banca Multicanale. Se tale verifica viene effettuata entro le ore 20:00 della Giornata Operativa in cui l’ordine è stato impartito, lo stesso si considera ricevuto in tale giornata. Se la verifica di cui al comma precedente avviene oltre detto orario, l’ordine si considera ricevuto nella giornata operativa successiva. Art. 24 - Bonifici Italia - Tempo massimo di esecuzione 1. Per ordini disposti in forma cartacea, tramite internet o tramite telefono il bonifico viene eseguito al massimo nella Giornata Operativa successiva alla data di ricezione, con accredito al Prestatore di Servizi di Pagamento del Beneficiario nella Giornata Operativa successiva a tale data. Art. 25 - Bonifici Italia - Bonifici Italia stessa Banca 1. Il Bonifico Italia stessa Banca è un bonifico Italia disposto a favore di Beneficiario che ha il conto di pagamento presso UniCredit. 2. Per l’esecuzione del Bonifico Italia stessa Banca il Cliente Pagatore deve fornire i dati indicati nel comma 1 dell’art. 20. 3. Non può essere indicata una data di esecuzione richiesta, né la valuta da riconoscere al Prestatore di Servizi di Pagamento del Beneficiario. 4. Il consenso ad eseguire l’ordine e la sua revoca sono disciplinati dall’art. 5. Per la ricezione dell’Ordine di Pagamento vale quanto indicato nell’art. 23. 5. Il Bonifico Italia stessa Banca è eseguito e viene accreditato al Prestatore di Servizi di Pagamento del Beneficiario il giorno in cui è ricevuto. Art. 26 - Bonifici Italia - Bonifici Urgenti 1. Il bonifico urgente è un bonifico Italia, che viene eseguito e viene accreditato al Prestatore di Servizi di Pagamento del Beneficiario il giorno in cui è ricevuto. 2. Per l’esecuzione dell’Ordine di Pagamento il Cliente Pagatore deve fornire i dati indicati nel comma 1 dell’art. 20. 3. Non può essere indicata una data di esecuzione richiesta, né la valuta da riconoscere al Prestatore di Servizi di Pagamento del Beneficiario. 4. Il relativo consenso può essere rilasciato soltanto con modalità cartacea presso gli sportelli della Banca. 5. L’ordine si considera ricevuto nella stessa giornata operativa se pervenuto entro le ore 16:00. Art. 27 - Bonifici Italia - Bonifici periodici 1. Il bonifico periodico è una disposizione che consente l’esecuzione di bonifici Italia ricorrenti a scadenze predeterminate dal Cliente Pagatore. 2. Per l’esecuzione dell’Ordine di Pagamento il Cliente Pagatore: deve fornire i dati indicati nel comma 1 dell’art. 20; deve indicare la periodicità dei singoli pagamenti - che corrisponderà alla data di esecuzione dell’operazione. 3. L’ordine di bonifico periodico deve essere presentato alla Banca almeno 3 Giornate Operative precedenti la data di scadenza del primo pagamento e si considera ricevuto nella giornata di esecuzione. • • •

• •

1

Residenti – secondo le disposizioni dell’art. 1, comma 1, del D.P.R. 31/3/1988 n. 148 sono:  - i cittadini italiani con dimora abituale in Italia e le persone giuridiche, le associazioni e le organizzazioni senza personalità giuridica con sede effettiva in Italia;  - i cittadini italiani con dimora abituale all’estero, limitatamente alle attività di lavoro subordinato prestate in Italia ovvero di lavoro autonomo o alle attività imprenditoriali svolte  in Italia in modo non occasionale;  - le persone fisiche con dimora abituale in Italia che non hanno la cittadinanza italiana, limitatamente alle attività di lavoro subordinato prestate in Italia ovvero di lavoro  autonomo o alle attività imprenditoriali svolte in Italia in modo non occasionale;  - le persone giuridiche, le associazioni e le organizzazioni senza personalità giuridica che hanno sede all’estero e sede secondaria in Italia, limitatamente alle attività  esercitate in Italia con stabile organizzazione  Non Residenti – secondo le disposizioni dell’art. 1, comma 2, del D.P.R. 31/3/1988 n. 148 sono:  - i cittadini italiani con dimora abituale all’estero;  - i cittadini italiani con dimora abituale in Italia, limitatamente alle attività di lavoro subordinato prestato all’estero, anche alle dipendenze di persone giuridiche, di associazioni  o di organizzazioni senza personalità giuridica residenti, ovvero alle attività di lavoro autonomo o imprenditoriali svolte all’estero in modo non occasionale;  - le persone giuridiche, le associazioni e le organizzazioni senza personalità giuridica che hanno sede in Italia e sede secondaria all’estero, limitatamente alle attività  esercitate all’estero con stabile organizzazione;  - le persone fisiche di cittadinanza estera e dimora abituale all’estero, le persone giuridiche, le associazioni e le organizzazioni senza personalità giuridica con sede all’estero, - gli apolidi e comunque tutti coloro per i quali non ricorrono gli estremi di residenza in Italia.

Genius Card Online – Ed. 4 – Luglio 2011- Pag. 9 di 28

4. Il consenso ad eseguire l’ordine può essere prestato in forma scritta o avvalendosi del Servizio di Banca Multicanale. 5. I termini per la presentazione degli ordini periodici sopra indicati valgono sia per gli ordini cartacei sia per gli ordini impartiti avvalendosi del Servizio di Banca Multicanale. 6. La revoca dell’ordine di pagamento periodico deve essere presentata alla Banca almeno 4 Giornate Operative precedenti la data del pagamento in scadenza. Ordini a favore del Cliente Beneficiario (bonifici in entrata) Art. 28 - Informazioni relative all’Ordine di Pagamento 1. La Banca accredita i bonifici pervenuti a favore del Cliente Beneficiario sulla base delle seguenti informazioni: identificativo unico del Conto di Pagamento del Cliente Beneficiario (IBAN); dati anagrafici del Cliente Beneficiario, corrispondenti all’intestazione del Conto di Pagamento. Art. 29 - Data di disponibilità dell’importo 1. La Banca accredita sul Conto di Pagamento del Cliente Beneficiario i fondi pervenuti a suo favore da una disposizione di bonifico nella stessa Giornata Operativa in cui i fondi sono stati accreditati alla Banca stessa. 2. La Banca mette a disposizione del Cliente Beneficiario l’importo del bonifico non appena tale importo è accreditato alla Banca stessa. 3. Il Cliente autorizza la Banca a trattenere sull’importo del bonifico in arrivo, prima dell’accredito dello stesso, ove previste, le proprie spese e commissioni relative al bonifico stesso. Pagamento mediante bollettini precompilati (es. MAV, RAV) Art. 30 - Bollettini precompilati - Oggetto del servizio 1. I bollettini di versamento precompilati quali MAV e RAV che già riportano le informazioni necessarie per consentire il pagamento a favore del Beneficiario possono essere pagati dal Cliente Pagatore presso qualsiasi sportello della Banca o impartendo l’Ordine di Pagamento via internet attraverso il Servizio di Banca Multicanale. Art. 31 - Bollettini precompilati - Ricezione dell’Ordine di Pagamento 1. L’Ordine di Pagamento in forma cartacea si considera ricevuto nella stessa Giornata Operativa in cui è stato impartito se pervenuto alla Banca entro l’orario di apertura al pubblico dello sportello ricevente. 2. L’ordine pervenuto oltre detto orario si considera ricevuto nella Giornata Operativa successiva. 3. Qualora l’ordine sia presentato ad uno sportello aperto al pubblico in una giornata non operativa, l’ordine verrà eseguito nella prima Giornata Operativa successiva. 4. L’Ordine di Pagamento impartito tramite internet si considera ricevuto al momento dell’avvenuta verifica dei Codici di Identificazione previsti nel contratto di Banca Multicanale. Se tale verifica viene effettuata entro le ore 18:30 della Giornata Operativa in cui l’ordine è stato impartito, lo stesso si considera ricevuto in tale giornata. Se la verifica di cui al comma precedente avviene oltre detto orario, l’ordine si considera ricevuto nella giornata operativa successiva. Art. 32 - Bollettini precompilati - Esecuzione dell’Ordine di Pagamento 1. L’Ordine di Pagamento viene eseguito nella giornata di ricezione e l’importo viene accreditato al Prestatore di Servizi di Pagamento del Beneficiario entro tre giorni dalla data di ricezione dell’ordine. R.I.D. (Operazioni di Pagamento disposte su iniziativa del Beneficiario o per il suo tramite) Art. 33 - R.I.D. - Oggetto del servizio 1. Il R.I.D. è un Servizio di Pagamento che consente l’esecuzione di una serie di Operazioni di Pagamento in Euro in Italia sulla base di un’autorizzazione permanente all’addebito del Conto di Pagamento, rilasciata dal Cliente Pagatore alla Banca direttamente o per il tramite del Beneficiario. 2. A fronte di tale autorizzazione, il Beneficiario impartisce l’Ordine di Pagamento al Proprio Prestatore di Servizi di Pagamento il quale lo trasmette alla Banca per l’addebito del Conto di Pagamento. Pertanto non è necessaria l’autorizzazione del Cliente Pagatore per ogni singolo addebito. Art. 34 - R.I.D. - Ricezione Ordine di Pagamento 1. Il momento della ricezione dell’ordine trasmesso dal Prestatore di Servizi di Pagamento del Beneficiario alla Banca è quello della data di scadenza indicata nell’ordine stesso. Art. 35 - R.I.D. - Esecuzione Ordine di Pagamento 1. L’Ordine di Pagamento viene eseguito alla data di scadenza indicata nell’ordine con addebito sul Conto di Pagamento. Art. 36 - R.I.D. - Termini per richieste di rimborso 1. Il Cliente Pagatore può chiedere il rimborso dell’importo dell’operazione autorizzata entro otto settimane dalla data di scadenza del RID. 2. La Banca rimborsa l’intero importo dell’Operazione di Pagamento, ovvero fornisce un rifiuto motivato entro dieci Giornate Operative dalla ricezione della richiesta. • •

PARTE SECONDA NORME PER LA PRESTAZIONE DI SERVIZI DI PAGAMENTO NON RIENTRANTI NELL’AMBITO DI APPLICAZIONE DEL D.LGS N. 11/2010 DI RECEPIMENTO DELLA DIRETTIVA 2007/64/CE SEZIONE I - DISPOSIZIONI GENERALI Art. 37 - Condizioni Contrattuali - Ambito di applicazione 1. Le norme della presente Parte Seconda disciplinano l’esecuzione di Operazioni di Pagamento, singole o ricorrenti, ricevute dal Beneficiario nell’ambito della prestazione dei Servizi di Pagamento di seguito indicati: Bonifici Estero in euro; Bonifici Estero stessa Banca in euro; Bonifici SEPA. 2. Le norme si applicano in presenza di una delle seguenti condizioni: uno solo dei Prestatori di Servizio di Pagamento coinvolti nell’esecuzione dell’operazione di pagamento è insediato nella Comunità Europea o in uno Stato appartenente allo Spazio Economico Europeo (attualmente Islanda, Liechtenstein e Norvegia); il Bonifico SEPA è eseguito tra la Banca ed un Prestatore di Servizi di Pagamento insediato in paesi aderenti allo schema SEPA diversi da quelli indicati al punto precedente. • • •





Genius Card Online – Ed. 4 – Luglio 2011- Pag. 10 di 28

Art. 38 - Norme comuni 1. AI Servizi di Pagamento oggetto della presente Parte Seconda si appli cano le seguenti disposizioni contenute nella Parte I, Sezione I: Art. 1 - Definizioni. Per quanto riguarda la definizione Servizi di Pagamento, il riferimento è all’art. 37. Art. 4 - Operazioni di Pagamento Art. 14 - Eseguibilità dell’ordine Art. 17 - Norme applicabili Per quanto non diversamente disciplinato nelle Condizioni Contrattuali contenute nella presente SEZIONE 2 - Parte Seconda, si applicano, in tema di prestazione dei servizi di pagamento, le disposizioni contenute nelle seguenti clausole come sopra riportate nella SEZIONE 1 CONDIZIONI GENERALI RELATIVE ALLA CARTA PREPAGATA NOMINATIVA GENIUS CARD: Art. 16 - Modifica al regolamento e alle condizioni economiche Art. 17 - Invio della corrispondenza Art. 18 - Consultazione saldo - verifica movimentazione - altre comunicazioni Art. 21 - Durata - recesso dal contratto - effetti dello scioglimento del contratto relativo alla Carta e del contratto relativo al Servizio di Banca Multicanale Art. 39 - Informazioni relative all’Ordine di Pagamento 1. La Banca accredita i bonifici pervenuti a favore del Cliente Beneficiario sulla base delle seguenti informazioni: identificativo Unico del Conto di Pagamento del Cliente Beneficiario (IBAN) dati anagrafici del Cliente Beneficiario, corrispondenti all’intestazione del Conto di Pagamento Art. 40 - Esclusione e limitazione della responsabilità della Banca 1. È esclusa la responsabilità della Banca per caso fortuito, forza maggiore e per l’adempimento di obblighi imposti dalla normativa nazionale e comunitaria. 2. La Banca non è inoltre responsabile della mancata o inesatta esecuzione del pagamento se l’Identificativo Unico del Beneficiario, fornite dal Prestatore di Servizi di Pagamento del Pagatore, sono inesatti o incompleti. 3. La Banca è responsabile dell’esecuzione dell’Operazione di Pagamento solo in conformità dell’Identificativo Unico del Beneficiario forniti dal Prestatore di Servizi di Pagamento del Pagatore, anche qualora quest’ultimo fornisca informazioni ulteriori. Art. 41 - Commissioni e spese 1. Nei bonifici in arrivo, il Cliente autorizza la Banca a trattenere sull’importo del bonifico in arrivo, prima dell’accredito dello stesso, ove previste, le proprie spese e commissioni relative al bonifico stesso. • •

CONDIZIONI ECONOMICHE Al contratto si applicano le condizioni economiche, qui integralmente richiamate, indicate nel Documento di Sintesi.

SERVIZIO DI BANCA MULTICANALE Art. 1 - Il Servizio è regolato dal presente contratto e, per tutto quanto non espressamente disciplinato, si intendono altresì interamente applicabili le norme risultanti dai singoli contratti relativi ai rapporti bancari accessibili tramite il Servizio (conti correnti, conto titoli, carte di credito emesse dalla Banca, carta prepagata nominativa ricaricabile Genius Card) e quelle che regolano i servizi elettronici di incasso e di pagamento, per quanto non derogate. In relazione alla prestazione di Servizi di Pagamento di cui al Decreto legislativo n.11/2010 e relativa normativa di attuazione, per tutto quanto non espressamente regolato da questo contratto si applicano le “Norme per la prestazione di servizi di pagamento” che regolano i citati contratti relativi ai rapporti accessibili al Servizio, ove gli stessi prevedano Operazioni di Pagamento ai sensi della normativa sopra citata. La Guida al Servizio, della quale il Cliente dichiara di aver preso visione, forma parte integrante del contratto di adesione al Servizio, così come le eventuali modifiche o integrazioni che la Banca dovesse apportare con le modalità contrattualmente convenute. Il Servizio consente al Cliente (di seguito “Aderente”) che ha stipulato il relativo contratto di adesione (di seguito, “Contratto”), in alternativa alle modalità ordinarie, di impartire istruzioni e disposizioni, nonché di disporre Operazioni di Pagamento ai sensi del decreto legislativo n. 11/2010 e relativa normativa di attuazione, nonché di richiedere informazioni (di seguito complessivamente, “Operazioni”) alla Banca, mediante l’utilizzo di un computer, collegato alla rete Internet, ovvero mediante l’utilizzo di un telefono collegato alla rete telefonica o postazioni di telefonia mobile (cellulari, palmari, ecc.) anche mediante Short Message Service (di seguito SMS) a valere sul Servizio stesso o a valere sui rapporti bancari intrattenuti con quest’ultima (di seguito “Rapporti collegati al Servizio” o “Rapporti”), indicati nel presente contratto, in alternativa ed in deroga alla forma scritta eventualmente richiesta dalle Norme contrattuali che regolano i Rapporti collegati al Servizio. Le informazioni fornite hanno una funzione meramente informativa e non sostituiscono in alcun modo le comunicazioni di carattere ufficiale inviate dalla Banca. L’elenco dei Rapporti collegati al Servizio potrà essere integrato dall’Aderente mediante comunicazione scritta da inviarsi alla Filiale/Agenzia presso la quale il Contratto è stato stipulato o mediante l’utilizzo della specifica funzione nell’ambito del Servizio via internet (purché in questo caso si tratti di rapporti intestati unicamente all’Aderente oppure di rapporti cointestati per i quali gli altri cointestatari abbiano già rilasciato il necessario consenso). Le suddette integrazioni e/o modifiche saranno rese operative dalla Banca nel più breve tempo possibile e comunque non oltre 15 (quindici) giorni dal ricevimento della relativa comunicazione; la Banca si riserva comunque la facoltà di rifiutare nel medesimo termine le predette variazioni e/o modifiche che l’Aderente dovesse eventualmente richiedere. Le operazioni effettuabili tramite il Servizio sono elencate nel presente contratto, e le stesse potranno essere modificate nel contenuto e/o aumentate o diminuite da parte della Banca senza alcun obbligo di preavviso, salvo quanto previsto dall’art. 19 del presente contratto.

Genius Card Online – Ed. 4 – Luglio 2011- Pag. 11 di 28

L’Aderente autorizza espressamente la Banca ad addebitare e ad accreditare al/ai conto/i collegato/i o alla carta prepagata nominativa ricaricabile Genius Card collegata gli importi corrispondenti alle operazioni richieste con le modalità e le valute previste dai contratti che regolano i singoli Rapporti collegati al Servizio. Sono dovuti alla Banca in dipendenza dell’attivazione del Servizio, oltre ai corrispettivi previsti per ciascun rapporto collegato, anche i corrispettivi risultanti dal presente contratto, ovvero successivamente concordati con la Banca che verranno resi noti nel corso del rapporto. La Banca si riserva la facoltà di modificare le condizioni economiche applicate al Servizio, rispettando, le prescrizioni di legge in materia di trasparenza delle condizioni contrattuali, con le modalità previste dai contratti che regolano i Rapporti collegati. Sono a carico dell’Aderente i canoni dovuti per l’utilizzo delle linee telefoniche e per l’accesso alla rete Internet, se tale accesso comporta all’Aderente l’addebito di commissioni. Sono inoltre a carico dell’Aderente i costi relativi agli SMS ricevuti, che variano a seconda del gestore telefonico prescelto e vengono addebitati direttamente da quest’ultimo. I servizi telefonici attraverso i quali è possibile accedere alla ricezione degli SMS sono forniti dal gestore di telefonia con cui l’Aderente abbia il relativo rapporto contrattuale e sono pertanto regolati da tale rapporto. Qualora l’operazione di addebito dei servizi telefonici non possa essere eseguita è, pertanto, possibile che il gestore telefonico non consenta l’accesso alla funzionalità relativa agli SMS. L’Aderente non può cedere il contratto né i relativi diritti ed obblighi. Art. 2 - Nell’ambito del Servizio, le Operazioni possono essere effettuate mediante: computer - collegato alla rete Internet; telefono. L’Aderente, all’atto della sottoscrizione del contratto, deve specificare se intende utilizzare il Servizio via Internet, via telefono, ovvero entrambi. L’effettuazione di Operazioni tramite il Servizio via Internet deve avvenire esclusivamente mediante l’utilizzo delle pagine del sito Internet della Banca a ciò specificatamente dedicate. L’Aderente non potrà effettuare alcuna Operazione mediante posta elettronica Internet (di seguito “E-mail”, compresa quella attivabile dal sito Internet della Banca). La Banca non darà corso ad alcuna Operazione la cui esecuzione sia stata richiesta mediante “E-mail”, e ciò senza dover fornire all’Aderente alcuna comunicazione al riguardo. La Banca è esonerata da qualsivoglia responsabilità per danni e/o pregiudizi che all’Aderente dovessero derivare dalla mancata accettazione ed esecuzione delle Operazioni in questione. L’effettuazione di Operazioni di carattere dispositivo tramite il Servizio via telefono deve avvenire a mezzo colloquio con operatore o risponditore elettronico e dettatura dei parametri necessari per l’inserimento delle stesse; si considera efficace ai fini della conferma delle Operazioni di carattere dispositivo tramite il servizio via telefono quanto l’operatore o risponditore automatico enuncia all’Aderente prima della conferma stessa da parte di quest’ultimo. Nel caso l’Aderente indichi di utilizzare esclusivamente il Servizio via Internet, e di non utilizzare il Servizio via telefono, non sarà possibile per lo stesso accedere al sistema di trasmissione degli ordini in strumenti finanziari via telefono, in caso di cadute del sistema operativo tramite Internet, accettando esplicitamente gli eventuali malfunzionamenti come indicato nel successivo art. 3. Art. 3 – L’accesso al Servizio tramite computer avviene esclusivamente tramite la rete Internet (di seguito denominata Rete) e l’Aderente deve avvalersi di propri dispositivi hardware (PC, modem, ecc.) e software (browser, ecc.) atti a permettere il collegamento alla rete di comunicazione e idonei all’utilizzo dei supporti informatici di riconoscimento nonché alla navigazione nell’ambito del World Wide Web. Le apparecchiature ed i programmi utilizzati dall’Aderente devono rispondere alle specifiche tecniche disponibili nel sito della banca e devono essere mantenute idonee ed affidabili. L’Aderente deve aver inoltre concluso un contratto, al quale la Banca rimane del tutto estranea, con un fornitore di servizi Internet (di seguito denominato “Provider”). La Banca quindi non risponde dei malfunzionamenti del Servizio e/o dei pregiudizi che dovessero derivare all’Aderente o a terzi per fatti imputabili al Provider, o comunque ricollegabili alla fornitura del servizio di accesso alla rete Internet. Le spese di collegamento ed utilizzo della Rete, nonché i costi delle apparecchiature hardware e dei software necessari per l’utilizzo del Servizio sono interamente a carico dell’Aderente. L’Aderente dichiara di conoscere i contenuti ed i componenti della Rete quale sistema di comunicazione ed assume a proprio carico tutti i rischi derivanti dalla trasmissione/ricezione di dati sulla Rete stessa. L’Aderente può accedere, tramite il sito della Banca, ad altri siti Internet, segnalati o meno dal predetto sito, in quanto ritenuti di pubblico interesse. Tale possibilità non costituisce comunque un invito della Banca ad accedere ai predetti siti, dei quali la stessa non è gestore e sul cui contenuto non può influire e, pertanto, nessun addebito può essere mosso alla Banca in relazione alle informazioni ricavabili da tali siti. Nel caso di accesso al Servizio tramite postazioni di telefonia mobile: l’Aderente deve attivare la funzionalità a valere su un numero di telefono di sua proprietà o del quale possa legittimamente disporre anche per uso personale; l’Aderente è tenuto a dotarsi ed a mantenere - a proprie spese e cura – tutto quanto è necessario per consentire alla Banca l’erogazione del servizio con tali modalità ed è l’unico responsabile, ad ogni effetto, dell’accesso alle relative funzionalità nonché di ogni strumento di qualsiasi tipo impiegato; l’Aderente è tenuto a custodire ed utilizzare correttamente il proprio apparecchio di telefonia mobile e la scheda telefonica associata al numero di telefono indicato ed è pertanto, responsabile in caso di indebito uso, comunque avvenuto, anche se in conseguenza di smarrimento o furto, del telefono e/o della scheda telefonica;  







Genius Card Online – Ed. 4 – Luglio 2011- Pag. 12 di 28

l’Aderente si impegna ad utilizzare la funzionalità fruibile tramite telefonia mobile personalmente ed a rispettare scrupolosamente ogni normativa vigente in materia ed accetta che non potrà riprodurre, pubblicare o distribuire all’esterno i dati ricevuti; l’Aderente dichiara di essere a conoscenza dei rischi insiti nella messa a disposizione e trasmissione delle informazioni via etere, rischi che pertanto non potranno gravare sulla Banca; nel caso in cui l’Aderente provveda a trasferire o a cedere a qualsiasi titolo a terzi, anche in via temporanea, la scheda telefonica corrispondente al numero indicato, senza aver preventivamente richiesto alla Banca di disattivare la funzionalità connessa al numero stesso l’accesso alle informazioni sarà disponibile al cessionario o possessore della scheda telefonica, sotto l’esclusiva responsabilità dell’Aderente. Art. 4 – Possono essere utilizzati tramite il Servizio anche Rapporti intestati a più soggetti. In tal caso, ciascun cointestatario, previo consenso di tutti gli altri cointestatari, potrà chiedere di usufruire del Servizio per: richiedere informazioni; impartire istruzioni, disposizioni nonché disporre operazioni di pagamento, qualora il rapporto sia utilizzabile da ciascun cointestatario a firma disgiunta. L’Aderente si impegna ad informare gli altri cointestatari circa le modalità di utilizzo del Servizio stesso ed il contenuto delle norme che lo regolano, nonché a tenerli puntualmente aggiornati sulle variazioni che venissero in seguito apportate. Per tutto quanto non previsto, si applicano le norme dei contratti, intestati a più persone, relativi ai Rapporti ai quali il Servizio consente di accedere. Art. 5 - L’Aderente, al fi ne di consentire l’effettuazione di Operazioni tramite il Servizio, verrà identificato dalla Banca esclusivamente attraverso la verifica - secondo le modalità descritte nella Guida al Servizio – dei codici (in seguito Codici di Identificazione), denominati rispettivamente: “Codice di Adesione”; “Codice Personale”; “Password”. L’identificazione dell’Aderente in relazione alle operazioni disposte nell’ambito della funzionalità “Operazioni Veloci” verrà effettuata dalla Banca secondo le modalità indicate nella specifica sezione della Guida al Servizio dove sono indicati anche i canali in relazione ai quali la funzionalità è disponibile, gli specifici limiti dispositivi e le specifiche modalità per il conferimento delle disposizioni. La Banca darà corso alle Operazioni richieste, a rischio e sotto la responsabilità dell’Aderente, solo dopo aver proceduto, esclusivamente, alla verifica di cui al comma precedente, restando essa esonerata da qualsiasi onere di accertamento dell’identità personale del soggetto che responsabilità. I Codici di Identificazione sono consegnati dalla Banca all’Aderente con le modalità descritte nella Guida al Servizio ed è, in particolare, facoltà della Banca inviare i detti Codici di Identificazione anche a mezzo del servizio postale pubblico oppure tramite vettore privato, nonché demandare alla società che predisporrà tali codici la consegna con le medesime modalità. Art. 6 - Fra i Codici di Identificazione, quello denominato “Codice Personale” è noto esclusivamente all’Aderente: il Personale della Banca non è in grado di conoscerlo senza la collaborazione dell’Aderente. L’Aderente è tenuto a mantenere segreti tutti i Codici di Identificazione, nonché a custodirli con la massima cura e riservatezza, con tutte le cautele contenute in Contratto, ed in particolare, a non conservarli insieme ed a non annotarli su un unico documento, restando egli responsabile di ogni conseguenza dannosa che possa derivare dall’abuso o dall’uso illecito dei Codici di Identificazione da parte di terzi, nonché del loro smarrimento o sottrazione. In caso di smarrimento, sottrazione, appropriazione indebita o uso non autorizzato dei Codici di identificazione, l’Aderente dovrà farne immediata denuncia alle Autorità competenti, nonché alla Filiale di appoggio, secondo le modalità indicate nella Guida al Servizio. A ricezione della predetta comunicazione, la Banca sospenderà il Servizio di Banca Multicanale. Il Servizio sospeso potrà essere successivamente riattivato o fatto cessare definitivamente con le modalità previste nella Guida al Servizio. Art. 7 - Le Operazioni disposte tramite il Servizio prendono data a decorrere dal momento dell’avvenuta verifica, da parte della Banca, dei Codici di Identificazione ovvero, per quanto concerne le Operazioni Veloci, dal momento della relativa conferma dell’Aderente prestata secondo le modalità indicate nella Guida al Servizio. La Banca stessa è irrevocabilmente autorizzata da tale momento ad eseguire le istruzioni contenute nelle Operazioni disposte tramite il Servizio. Per l’esecuzione di Operazioni di Pagamento il consenso viene rilasciato con l’utilizzo dei Codici di identificazione nei termini indicati in Contratto o con le altre modalità pure indicate in Contratto per specifiche funzionalità. Con le stesse modalità l’Aderente può revocare il consenso qualora questo non sia divenuto irrevocabile ai sensi delle citate Norme per la prestazione di Servizi di Pagamento. In proposito l’Aderente prende atto che sono irrevocabili gli ordini di pagamento aventi ad oggetto le ricariche di tutte le carte prepagate nominative emesse dalla Banca e le ricariche di utenze telefoniche. L’ordine di pagamento si considera ricevuto dal momento dell’avvenuta verifica, da parte della Banca, dei Codici di Identificazione o con il compimento delle altre formalità previste in Contratto per specifiche funzionalità. Dal momento di ricezione come sopra indicato l’ordine di pagamento si considera irrevocabile. In caso di Operazioni di Pagamento disciplinate nelle Norme per la prestazione di Servizi di Pagamento, se la verifica o il compimento delle formalità di cui sopra avvengono oltre gli orari indicati nelle Norme stesse, i relativi ordini si considerano ricevuti nella giornata operativa successiva. L’Aderente si impegna a garantire la completezza ed esattezza dei dati contenuti nelle suddette Operazioni. In ipotesi di ordini incompleti e/o inesatti – oltre che nei casi previsti dal Contratto e dalle Norme contrattuali che regolano i Rapporti collegati al Servizio - la Banca ha facoltà di rifiutare l’esecuzione delle Operazioni richieste dall’Aderente tramite il Servizio. Nel caso in cui, per qualunque motivo, al Servizio non risulti collegato almeno un rapporto di conto corrente, l’Aderente non potrà effettuare, tramite il Servizio, alcuna Operazione. 





 

  

Genius Card Online – Ed. 4 – Luglio 2011- Pag. 13 di 28

Qualora risulti collegata al Servizio esclusivamente una carta prepagata nominativa ricaricabile Genius Card, il Servizio sarà limitato alle sole funzionalità relative alla carta stessa. Art. 8 - La funzione del Servizio relativa all’operatività in strumenti finanziari consente all’Aderente di conferire, a mezzo della rete Internet ovvero a mezzo telefono, con le modalità previste dal presente contratto e dalla Guida al Servizio, nonché nel rispetto delle condizioni risultanti a video, ordini di acquisto e vendita dei suddetti strumenti finanziari, che, ricevuti dalla Banca, verranno trasmessi secondo quanto previsto dalle norme che regolano il “ Contratto per il servizio di custodia ed amministrazione di titoli e strumenti  finanziari e per i servizi di ricezione e trasmissione di ordini, di esecuzione di ordini per conto dei clienti mediante negoziazione per  conto proprio, di collocamento e distribuzione di strumenti finanziari e prodotti finanziari assicurativi e bancari nonché di consulenza in  materia di investimenti ” (di seguito Conto titoli).

Ogni singolo ordine impartito dall’Aderente deve contemplare, tra l’altro, il rapporto a cui riferire l’operazione, il tipo di operazione, la quantità e la specie degli strumenti finanziari da vendere e/o comperare, ed avere ad oggetto esclusivamente titoli trattati sui mercati regolamentati e non regolamentati che sono resi disponibili attraverso il Servizio. È in facoltà della Banca consentire senza preavviso l’operatività su altri mercati, e tale nuova operatività verrà resa nota nel corso del rapporto tramite il Servizio nonché con le altre modalità previste dai contratti che regolano i Rapporti collegati, a parziale deroga di quanto previsto dall’art. 19. L’Aderente dichiara di conoscere le modalità previste dai regolamenti emanati dalla Borsa Italiana, con le quali possono essere impartiti gli ordini, nonché l’operatività prevista per i mercati non regolamentati sopra menzionati, sui quali può operare tramite il Servizio. La raccolta di ordini aventi ad oggetto strumenti finanziari è effettuata nel rispetto delle regole di comportamento previste dal Decreto Legislativo n. 58/1998 e dai regolamenti di attuazione. Non possono essere impartiti ordini allo scoperto e la Banca può rifiutare, a suo insindacabile giudizio, qualsivoglia ordine impartitole dall’Aderente, anche in considerazione della totale o parziale insussistenza di fondi sul conto abilitato all’operatività, tenuto anche conto di eventuali somme riservate ad ordini di acquisto non ancora eseguiti. L’ordine di acquisto o vendita di strumenti finanziari è revocabile da parte dell’Aderente finché non viene eseguito, fatti salvi i tempi tecnici per la comunicazione da parte della Banca tramite il Servizio dell’avvenuta esecuzione, anche parziale, nel frattempo operata dall’intermediario; l’esecuzione, anche parziale, il rifiuto della Banca ad eseguire l’ordine e l’accettazione della revoca da parte dell’Aderente sono consultabili a video tramite apposita opzione per il Servizio via Internet oppure conoscibili a mezzo colloquio con un operatore o risponditore automatico per il Servizio via telefono. L’Aderente si impegna a salvare su supporto duraturo e/o ad acquisire copia su supporto cartaceo di tutto quanto risultante a video nel corso del collegamento al Servizio via Internet, fatta comunque salva l’archiviazione da parte della Banca nei modi previsti dal presente contratto. Le operazioni aventi ad oggetto strumenti finanziari in conflitto di interessi e/o che non appaiono appropriate alla Banca in base alle informazioni possedute, nonché quelle che, comunque, richiedano un‘ulteriore conferma, saranno segnalate a video per il Servizio via Internet oppure comunicate tramite risponditore automatico per il Servizio via telefono e l’Aderente dovrà esprimere espressamente il proprio consenso; l’Aderente a questo punto potrà richiedere ugualmente l’esecuzione di tali operazioni, manifestando espressamente la propria volontà, tramite specifica opzione di conferma, da esprimere secondo le modalità previste dal Servizio. L’Aderente dichiara di accettare sin d’ora che l’ordine venga sospeso, in tutti i casi previsti dal Servizio, per i tempi tecnici necessari al recepimento del proprio consenso e si impegna a salvare su supporto duraturo e/o su copia cartacea quanto risultante a video. L’Aderente riceverà comunque comunicazione scritta all’ultimo indirizzo reso noto alla Banca dell’avvenuta esecuzione dell’ordine. In caso di cadute del sistema operativo tramite Internet del Servizio di Banca Multicanale, l’Aderente può conferire gli ordini in strumenti finanziari attraverso il Servizio via telefono alle condizioni previste per quest’ultimo Servizio, solo nel caso in cui abbia preventivamente specificato l’adesione al Servizio via telefono, e senza pretendere l’applicazione delle condizioni previste per il Servizio via Internet. La Banca provvederà ad addebitare al conto corrente abilitato all’operatività collegato al conto titoli ed indicato dall’Aderente al momento dell’operazione il valore relativo agli strumenti finanziari acquistati, le spese e le commissioni previste ed a depositare tali strumenti finanziari sul conto titoli abilitato all’operatività. La Banca provvederà a decurtare dalla disponibilità relativa al conto titoli abilitato all’operatività l’ammontare degli strumenti finanziari effettivamente alienati e ad accreditare il conto corrente collegato il relativo controvalore, al netto delle spese e delle co mpetenze previste. In ogni caso la Banca è autorizzata ad addebitare anche successivamente al predetto conto le spese e le commissioni contrattualmente previste per ciascun ordine, nella misura risultante dal contratto “conto titoli” ovvero successivamente variata nel rispetto delle disposizioni vigenti. L’Aderente dichiara di conoscere pienamente tutti i parametri previsti dal presente contratto e dalla Guida al Servizio, disponibili e consultabili anche tramite il Servizio stesso, e si impegna ad eseguire secondo tali modalità ogni ordine, rinunciando fin d’ora ad inserire oppure a richiedere l’inserimento di disposizioni accessorie o parametri non consentiti. Art. 9 - L’Aderente intestatario di “conto titoli” dichiara espressamente di aver già ricevuto il documento contenente le informazioni previste dagli artt. 29 e seguenti del R egolamento Consob 16190/2007 e conferma nuovamente la validità di ogni informazione fornita. L’Aderente prende atto che l’utilizzo, da parte del medesimo, di un computer collegato alla rete Internet per la trasmissione nell’ambito del Servizio degli ordini di compravendita di strumenti finanziari impartiti da esso Aderente può indurlo a moltiplicare il numero delle transazioni eseguite, soprattutto nel corso della stessa giornata. Tale circostanza può comportare, oltre ad un incremento dei rischi, l’aumento degli oneri complessivi che la Banca pone a carico dell’Aderente per l’esecuzione di dette transazioni (ancorché le commissioni applicate per ciascuna transazione siano o possano eventualmente essere d’importo unitario minore di quelle applicate dalla Banca qualora l’Aderente utilizzi altri canali per la trasmissione di tali ordini). L’Aderente conferma di essere stato informato sui rischi derivanti dall’utilizzo di sistemi computerizzati per le procedure di trasmissione degli ordini, per l’incrocio, la registrazione e la compensazione delle operazioni e, pertanto, di essere a conoscenza che tali sistemi potranno subire possibili rallentamenti, interruzioni, arresti, oppure essere soggetti a malfunzionamenti, non imputabili alla Banca, alla società che gestisce il Servizio, oppure al proprio intermediario. La società UniCredit Global Information Services S.p.A., con sede in Milano, Via Livio Cambi 1, che gestisce il Servizio per conto della Banca ha comunque assicurato l’attivazione di più punti di accesso al

Genius Card Online – Ed. 4 – Luglio 2011- Pag. 14 di 28

Servizio, attraverso l’utilizzo di web server funzionanti in parallelo, modalità che non esclude la possibilità di cadute o rallentamenti del Servizio. L’Aderente dichiara di essere a conoscenza che le operazioni eseguite sui mercati non regolamentati potrebbero rivelarsi più rischiose tenuto conto, a titolo esemplificativo e non esaustivo, della sensibile variazione di prezzo non influenzata dall’andamento dello strumento finanziario sul mercato regolamentato, dalle difficoltà o dall’impossibilità di valutare l’effettiva esposizione al rischio e, più in generale, da tutti gli altri fattori di rischio legati alla tipologia d i mercato ed agli strumenti finanziari ivi trattati. Art. 10 - Le informazioni di carattere finanziario e borsistico, messe a disposizione dell’Aderente tramite il Servizio, hanno scopo puramente informativo, non rappresentano in alcun modo un servizio di consulenza all’investimento né attività di offerta al pubblico di strumenti finanziari e sono fornite da società esterne specializzate, fra le più qualificate a livello nazionale ed internazionale, i cui nominativi sono resi noti in sede di fruizione del Servizio - nelle apposite sezioni operative. L’Aderente si impegna a non mettere a disposizione di terzi le informazioni di carattere finanziario e borsistico che gli vengono fornite a seguito dell’adesione al Servizio. L’Aderente prende altresì atto che la Banca non assume alcuna responsabilità per l’esattezza delle suddette informazioni. Art. 11 - La Banca invierà conferma scritta dell’avvenuta esecuzione delle Operazioni aventi carattere dispositivo, ad essa richieste per mezzo del Servizio, attraverso le comunicazioni già previste dalle Norme contrattuali che regolano i R apporti collegati al Servizio. Art. 12 - Con la sottoscrizione del contratto l’Aderente autorizza la Banca a predisporre: un sistema di registrazione, in via continuativa ed automatica, delle comunicazioni intercorrenti, nell’ambito del Servizio via Internet, fra l’Aderente stesso e la Banca mediante la rete Internet; un sistema di registrazione, in via continuativa ed automatica, delle comunicazioni telefoniche intercorrenti, nell’ambito del Servizio via telefono, fra l’Aderente stesso e la Banca. In considerazione della natura del Servizio e delle modalità con le quali lo stesso viene svolto, l’Aderente e la Banca, con la stipulazione del Contratto, si danno reciprocamente atto di attribuire a tutti gli effetti piena efficacia probatoria, per quanto riguarda il Servizio via Internet, alle registrazioni delle comunicazioni e dei dati trasmessi tramite la rete Internet, di tutto quanto risultante a video all’atto del compimento di ogni operazione, e più in generale, delle comunicazioni di cui al comma precedente e, per il Servizio via telefono, alle registrazioni fonografi che su supporto magnetico ovvero equivalente dei colloqui telefonici intervenuti tra l’Aderente e l’operatore addetto al Servizio o il risponditore automatico oltre che alle conseguenti annotazioni e registrazioni, effettuate anche in forma elettronica, ai sensi delle vigenti disposizioni. L’Aderente si impegna ad acquisire copia su supporto duraturo e/o cartaceo di ogni operazione e di tutto quanto risultante a video durante il compimento delle stesse tramite il Servizio. Art. 13 - La Banca prenderà tutte le più opportune precauzioni per garantire la riservatezza delle informazioni trattate nell’ambito del Servizio e la loro integrità, mediante l’adozione di misure di protezione da accessi non autorizzati adeguati agli standard tecnologici: essa, per altro, non sarà responsabile per qualsiasi utilizzo abusivo o per la perdita, alterazione o diffusione di informazioni trasmesse tramite il Servizio conseguenti a cause imputabili a terzi, ovvero ad essa non imputabili. La Banca non è responsabile per gli eventuali danni o molestie che potessero derivare all’Aderente, da parte di terzi, non conseguenti ad inadempimento delle obbligazioni poste a proprio carico dal Contratto. L’Aderente dichiara di aver preso atto delle caratteristiche del Servizio e di considerarle di suo pieno gradimento, conformi ad adeguati standard tecnologici, in particolare per quanto riguarda la sicurezza e la funzionalità. Art. 14 - La Banca e l’Aderente hanno facoltà, rispettivamente, di sospendere il Servizio, ovvero di chiederne la sospensione, nei casi e nelle modalità previste nella Guida al Servizio. Il Servizio, una volta sospeso, può essere successivamente riattivato, ovvero fatto cessare definitivamente con le modalità previste nella Guida al Servizio. La Banca si riserva la facoltà di sospendere o di far cessare il Servizio di Banca Multicanale, in qualunque momento e anche senza preventivo preavviso, al ricorrere di un giustificato motivo connesso con la sicurezza del Servizio medesimo o con il sospetto di un utilizzo fraudolento o non autorizzato del Servizio stesso, informando tempestivamente l’Aderente anche tramite e-mail o sms, senza assumere responsabilità alcuna per tali eventuali temporanee sospensioni, anche se non preventivamente comunicate all’Aderente. Art. 15 - La sospensione e/o la cessazione del Servizio, ovvero, nell’ambito del medesimo, di via Internet o di via telefono, effettuate per qualsiasi causa – ai sensi degli articoli 13 e 14, non determinano la sospensione o l’estinzione dei conti correnti, conto titoli e carte di credito emesse dalla Banca che, pertanto, continueranno a permanere e resteranno ad ogni effetto distinti l’uno dagli altri ed autonomamente disciplinati dalle Norme contrattuali e regolati alle rispettive condizioni economiche comunicate all’Aderente dalla Banca nelle forme previste dalla legge e/o dai rispettivi contratti. La cessazione, per qualunque motivo, di tutti i Rapporti bancari collegati, comporta anche l’automatica cessazione del Servizio, senza che la Banca sia tenuta ad effettuare alcuna comunicazione al riguardo. In caso di sospensione o cessazione del Servizio per qualunque causa nulla sarà dovuto dalla Banca all’Aderente. Art. 16 - L’Aderente ha facoltà di richiedere alla Banca, in qualunque momento, l’esclusione dal Servizio di uno o più Rapporti collegati; per i Rapporti intestati a più soggetti, tale facoltà spetta a ciascun cointestatario. La Banca darà corso alla richiesta entro le ore 24 (ventiquattro) del secondo giorno successivo alla ricezione della richiesta di cui al comma precedente e la richiesta di esclusione dal Servizio sarà opponibile alla Banca solo dopo che siano trascorsi i suddetti termini. La Banca, previa comunicazione scritta all’Aderente, a mezzo raccomandata, può, di propria iniziativa, escludere dal Servizio uno o più rapporti ed, in tal caso, l’esclusione decorrerà dal termine indicato nella comunicazione inviata all’Aderente. I rapporti bancari non più collegati al Servizio continueranno a permanere e resteranno disciplinati dalle rispettive Norme contrattuali e regolati dalle rispettive condizioni economiche comunicate all’Aderente dalla Banca nelle forme previste dalla legge e/o dai rispettivi contratti. Nelle ipotesi di cui ai commi precedenti, il Servizio continuerà ad essere utilizzabile per tutti i rimanenti Rapporti collegati al Servizio. Art. 17 - Il decesso, la sopravvenuta incapacità di agire oppure gli eventi societari che riguardino l’Aderente non saranno opponibili alla Banca finché a questa non ne sia stata comunicata notizia legalmente certa, mediante consegna di documentazione idonea a comprovare il verificarsi dei suddetti eventi, oppure finché uno degli eventuali eredi, il legale rappresentante dell’Aderente, ovvero, in caso di rapporti cointestati, uno degli altri cointestatari, abbiano notificato alla 



Genius Card Online – Ed. 4 – Luglio 2011- Pag. 15 di 28

Banca opposizione scritta con lettera raccomandata; si applicano, per tutto quanto non previsto, le norme che regolano i Rapporti collegati. Il Servizio cesserà quando alla Banca sia stata comunicata la suddetta notizia legalmente certa degli eventi sopra indicati o sia pervenuta la comunicazione sopra menzionata, attesi i tempi tecnici necessari per la disattivazione del Servizio e fatto salvo il termine di cui all’art. 16, secondo comma. Fermo quanto indicato nei commi che precedono, in caso di sopravvenuta incapacità di agire dell’Aderente, i relativi codici identificativi verranno disattivati ed il Servizio – salvo comunicazione di recesso da parte del Legale Rappresentante ovvero, in caso di opposizione di eventuali cointestatari di Rapporti collegati, limitatamente ai restanti Rapporti - rimarrà attivo per le sole funzionalità di natura informativa che saranno accessibili al Legale Rappresentante dell’Aderente allorché provvederà a richiedere il rilascio dei propri Codici Identificativi per l’accesso al Servizio, qualora non ne sia già in possesso. Art. 18 - L’Aderente prende atto che la Banca potrà ritardare, sospendere o interrompere la fornitura del Servizio, senza poter essere ritenuta responsabile delle conseguenze, nei seguenti casi: esigenze di ordine tecnico, di sicurezza , di sospetto di un utilizzo fraudolento o non autorizzato o di efficienza dei sistemi (ad esempio: guasti, manutenzioni, sostituzioni di apparecchiature, ecc.) e cause di forza maggiore. Per causa di forza maggiore si intende ogni evento di carattere eccezionale, non imputabile al soggetto presso il quale tale evento si verifica, che impedisce il regolare svolgimento delle attività previste dal Servizio; cause ad essa non imputabili, tra le quali si indicano, a titolo puramente esemplificativo, quelle dovute a difficoltà o impossibilità di comunicazione, ad interruzione dell’energia elettrica, a scioperi del personale, ad atti o provvedimenti di natura giudiziaria che inibiscano la possibilità di ricevere, inviare ed elaborare i flussi elettronici; fatti di terzi e, in genere, ogni impedimento od ostacolo che non possa essere imputato alla Banca. È esclusa altresì ogni responsabilità della Banca per eventuali inesattezze, errori od omissioni contenute nei dati comunicati all’Aderente tramite il Servizio, corrispondenti a quelli memorizzati negli archivi centrali della Banca e della società che gestisce il Servizio, anche a causa di eventuali errori di contabilizzazione, per la rilevazione e correzione dei quali valgono le Norme contrattuali che regolano i Rapporti collegati al Servizio. Art. 19 Modifica norme e condizioni Disciplina del Testo Unico Bancario (ART. 118) La Banca, in presenza di giustificato motivo, può modificare le norme che disciplinano il presente contratto e le condizioni economiche applicate, le istruzioni per l'utilizzo del Servizio contenute nella Guida al Servizio nonchè l'operatività del Servizio dandone comunicazione all'Aderente con un preavviso minimo di due mesi. La comunicazione, che dovrà contenere in modo evidenziato la formula:"Proposta di modifica unilaterale del contratto", verrà validamente effettuata in forma scritta, anche inserita in estratto conto, all’indirizzo indicato dall'Aderente. In alternativa, e con l'accordo dell'Aderente la comunicazione può essere effettuata mediante altro supporto durevole. La modifica si intende approvata se l'Aderente non dovesse recedere dal contratto entro la data prevista per la sua applicazione. Il recesso non è soggetto a spese e, in sede di liquidazione del rapporto,l'Aderente ha diritto all'applicazione delle condizioni precedentemente praticate. Le variazioni contrattuali per le quali non siano state osservate le modalità sopra specificate sono inefficaci, se sfavorevoli all'Aderente. I precedenti commi riportano quanto attualmente previsto dall'art. 118 del Decreto legislativo 385/1993. Disciplina relativa alla normativa sui Servizi di Pagamento Per le clausole contrattuali e le condizioni economiche relative ai servizi di pagamento, la Banca, qualora sussista un giustificato motivo, potrà procedere alla relativa modifi ca, ai sensi dell’art. 126-sexies del Testo Unico Bancario (d.lgs. 385/93), inviando all’Aderente una comunicazione scritta, anche inserita in estratto conto, contenente l’oggetto della modifica, con preavviso di almeno due mesi rispetto alla data di decorrenza della modifi ca stessa. Con l’accordo dell’Aderente, la comunicazione - che in ogni caso conterrà in modo evidenziato la formula „Proposta di modifi ca unilaterale del contratto“ – potrà essere effettuata mediante altro supporto durevole, utilizzando tecniche di comunicazione a distanza. La modifica si intende accettata qualora l’Aderente non abbia comunicato alla Banca, prima della data prevista di decorrenza, il recesso dal Contratto senza spese o altri oneri. Disposizione comune In caso di variazione della normativa richiamata ai commi precedenti si applicheranno le disposizioni tempo per tempo vigenti. Art. 20 - L’Aderente, qualora all’atto della stipula del Contratto, decida di attivare solo una delle modalità di utilizzo del Servizio (vale a dire via Internet o via telefono) ha facoltà in qualunque momento di chiedere per iscritto l’attivazione anche dell’altra. La Banca in ogni caso ha comunque facoltà di rifiutare, a proprio insindacabile giudizio, all’Aderente l’utilizzo del Servizio di Banca Multicanale via Internet o via telefono. Art. 21 - Le comunicazioni che si rendessero necessarie per l’esecuzione del Contratto, fatto salvo quanto previsto dagli artt. 8 e 19, saranno fatte dalla Banca all’Aderente con pieno effetto all’indirizzo da quest’ultimo indicato all’atto della stipulazione del Contratto ovvero fatto conoscere successivamente per iscritto. Art. 22 - Il Contratto è a tempo indeterminato e ciascuna delle parti può recedervi con preavviso di almeno 15 (quindici) giorni, dandone comunicazione all’altra parte per iscritto, a mezzo lettera raccomandata con avviso di ricevimento, ferma in ogni caso la facoltà per la Banca di recedere, senza necessità di preavviso, per giusta causa, dandone comunicazione all’altra parte; in tale ipotesi la Banca è tenuta ad effettuare il Servizio con riferimento alle Operazioni disposte dall’Aderente entro il giorno precedente la data di efficacia del recesso. Il recesso dal presente contratto non comporta per l’Aderente spese o penalità. Nel caso di Rapporti cointestati, e qualora più cointestatari siano Aderenti, il recesso di un Aderente non comporta conseguenza alcuna per gli altri, che potranno continuare ad utilizzare il Servizio, fatta salva la richiesta di cui all’art. 16, primo comma. Art. 23 - Con riferimento al servizio di domiciliazione delle bollette disponibile via telefono o via internet, l’Aderente autorizza la Banca a provvedere all’estinzione delle bollette emesse dall’Azienda Creditrice e addebitando il conto corrente o la carta prepagata nominativa ricaricabile Genius Card indicati. L’Aderente dichiara di essere a conoscenza che la Banca assume l’incarico dell’estinzione 





Genius Card Online – Ed. 4 – Luglio 2011- Pag. 16 di 28

dei citati documenti che l’Azienda Creditrice invierà direttamente al debitore, prima della scadenza dell’obbligazione, a condizione che, al momento del pagamento il conto o la carta prepagata nominativa ricaricabile Genius Card siano in essere ed assicurino disponibilità sufficienti e che non sussistano ragioni che ne impediscano l’utilizzazione. In caso contrario la Banca resterà esonerata da ogni e qualsiasi responsabilità inerenti al mancato pagamento ed il pagamento stesso dovrà essere effettuato all’Azienda creditrice direttamente a cura del debitore. L’Aderente prende altresì atto che la Banca si riserva il diritto di recedere dal servizio di domiciliazione delle bollette, secondo quanto previsto dalle Norme per la prestazione dei Servizi di Pagamento, sopra richiamate. L’Aderente prende pure atto che ove intenda eccezionalmente sospendere l’estinzione di un documento di debito, dovrà dare immediato avviso alla Banca in tal senso prima che l’ordine sia divenuto irrevocabile ai sensi delle Norme predette. Art. 24 - Per quanto non espressamente previsto, le “Norme che regolano il Servizio di Banca Multicanale” e le clausole del contratto devono intendersi integrate dalle Norme contrattuali che regolano i singoli Rapporti. In relazione alla prestazione di Servizi di Pagamento di cui al D. Lgs. n. 11/2010 e relativa normativa di attuazione, per tutto quanto non espressamente regolato da questo contratto si applicano le “Norme per la prestazione di Servizi di Pagamento” relative ai citati contratti relativi ai rapporti accessibili al Servizio, ove gli stessi prevedano Operazioni di Pagamento ai sensi della normativa sopra citata. Art. 25 - Reclami - Definizione stragiudiziale delle controversie Nel caso in cui sorga una controversia tra l’Aderente e la Banca relativa all’interpretazione ed applicazione del presente contratto l’Aderente - prima di adire l’autorità giudiziaria ordinaria- ha la possibilità di utilizzare gli strumenti di risoluzione delle controversie previsti nei successivi paragrafi . L’Aderente può presentare un reclamo alla Banca, anche per lettera raccomandata a.r. o per via telematica all’Uffi cio Reclami, all’indirizzo riportato nei fogli informativi e nel Documento “Principali diritti del cliente” a disposizione nei locali della Banca aperti al pubblico. La Banca deve rispondere entro 30 giorni dal ricevimento. Se l’Aderente non è soddisfatto o non ha ricevuto risposta può rivolgersi all’Arbitro Bancario Finanziario (ABF). Per sapere come rivolgersi all’Arbitro si può consultare il sito “www.arbitrobancariofinanziario.it, chiedere presso le Filiali della Banca d’Italia, oppure chiedere alla Banca. Resta ferma la possibilit à per l’Aderente e per la Banca di ricorrere all’autorità giudiziaria ordinaria. L’Aderente può -singolarmente o in forma congiunta con la Banca -attivare una procedura di conciliazione finalizzata al tentativo di trovare un accordo. Questo tentativo sarà eseguito dall’Organismo di Conciliazione Bancaria costituito dal Conciliatore Bancario Finanziario - Associazione per la soluzione delle controversie bancarie, finanziarie e societarie – ADR http://www.conciliatorebancario.it. Resta ferma la possibilità di ricorrere all’autorità giudiziaria ordinaria nel caso in cui la conciliazione si dovesse concludere senza il raggiungimento di un accordo. Art. 26 – Il presente contratto è regolato dalla legge italiana. Per ogni controversia che potesse sorgere tra l’Aderente e la Banca in occasione o in dipendenza del presente rapporto, il Foro competente in via esclusiva per le azioni promosse dall’Aderente è, oltre a quello ove la Banca ha la sede legale (attualmente: Roma), anche uno qualunque dei seguenti altri Fori: Torino per le controversie relative a rapporti intrattenuti presso Filiali ubicate in Piemonte, Liguria o Valle d’Aosta; Milano per le controversie relative a rapporti intrattenuti presso Filiali ubicate in Lombardia; Verona per le controversie relative a rapporti intrattenuti presso Filiali ubicate in Veneto, Trentino Alto Adige o Friuli Venezia Giulia; Bologna per le controversie relative a rapporti intrattenuti presso Filiali ubicate in Emilia Romagna, Toscana, Marche o Umbria; Roma per le controversie relative a rapporti intrattenuti presso Filiali ubicate nel Lazio, Abruzzo, Molise, Campania, Puglia o Basilicata; Palermo per le controversie relative a rapporti intrattenuti presso Filiali ubicate in Calabria, Sicilia o Sardegna. La Banca ha, invece, facoltà di agire nei confronti dell’Aderente, a sua sc elta, oltre che presso il Foro dove la Banca ha la propria sede legale (attualmente: Roma), anche in uno qualunque dei fori previsti dalla legge, come pure in uno qualunque dei seguenti altri Fori: Torino, Milano, Verona, Treviso, Trento, Bologna, Ravenna, Firenze, Perugia, Pescara, Roma, Napoli, Catania, Palermo, Cagliari. Qualora l’Aderente rivesta la qualità di “consumatore” ai sensi dell’art. 3 del Decreto Legislativo 6 settembre 2005 n. 206 o sia persona fisica (qualificabile o meno come consumatore) per ogni controversia é competente il Foro nella cui circoscrizione si trova il luogo di residenza o domicilio elettivo dell’Aderente medesimo. Art. 27 - L’Aderente e la Banca convengono espressamente che l’utilizzo da parte dell’Aderente dei codici di identificazione di cui all’art. 5 (Codice di Adesione, Codice Personale, Password) nell’ambiente di Banca Multicanale per: l’attivazione/disattivazione di specifiche operazioni del Servizio (ove contrattualmente previsto) l’integrazione o modifica dell’elenco dei rapporti collegati al Servizio l’adesione a servizi/prodotti la cui offerta sia disponibile nell’ambiente di Banca Multicanale ancorché estranei al Servizio, conferisce piena validità ed efficacia alla volontà dell’Aderente ed è idoneo a soddisfare il requisito della forma scritta. Quanto precede, ferme le limitazioni del presente contratto in tema di rapporti cointestati. Inoltre - sempre nell’ambiente protetto del servizio di Banca Multicanale – e senza oneri - l’Aderente può richiedere l’emissione del Certificato Qualificato (di seguito Certificato) con il quale viene abilitato a generare - nel medesimo ambiente del Servizio di Banca Multicanale e mediante l’utilizzo combinato di password monouso ottenuta dal dispositivo UniCredit Pass e del Codice Personale - la fi rma per la sottoscrizione di specifici documenti/atti anche relativi all’ adesione a servizi/prodotti ivi disponibili. La firma così prodotta si configura quale firma digitale ai sensi dell’art. 1 lett. s del Decreto legislativo n. 82 del 7 marzo 2005 cioè quale firma elettronica qualificata basata su un sistema di chiavi crittografi che, una pubblica e una privata, correlate fra loro, che consente all’Aderente tramite la chiave privata e al destinatario tramite la chiave pubblica, di rendere manifesta e di verificare la provenienza ed integrità di uno o più documenti informatici - ed è idonea a soddisfare il requisito della forma scritta, secondo quanto previsto dalla vigente normativa, a condizione che, alla data di sottoscrizione del documento, il Certificato rilasciato all’Aderente non sia scaduto, sospeso o revocato. Il Certificato viene emesso da In.Te.S.A. S.p.A - con sede in Corso Orbassano, 367, Torino - in qualità di Certificatore accreditato (di seguito Certificatore) – con validità 3 (tre) anni - sulla base dei dati identificativi dell’Aderente forniti – su   

Genius Card Online – Ed. 4 – Luglio 2011- Pag. 17 di 28

richiesta ed autorizzazione espressa dell’Aderente stesso - dalla Banca, che svolge l’attività di identificazione su incarico del Certificatore (cd. Registration Authority). Le regole e le modalità per la richiesta e successiva gestione (rinnovo, sospensione e revoca) del Certificato Qualificato e la connessa abilitazione alla generazione della firma digitale sono contenute nel “Manuale Operativo del Certificatore Accreditato In.Te.S.A. S.p.A per la procedura di Firma Digitale nell’ambito del Servizio di Banca Multicanale” (di seguito Manuale), pubblicato a norma di legge sul sito del Centro Nazionale per l’informatica nella Pubblica Amministrazione (di seguito CNIPA o DigitPA) e disponibile nella specifica Sezione dell’ambiente protetto del Servizio di Banca Multicanale sul sito della Banca. All’atto della richiesta del Certificato, l’Aderente dovrà prendere visione del Manuale nonché della Informativa fornita dal Certificatore ai sensi dell’art 13 del Decreto Legislativo n. 196 del 30 giugno 2003. Tutti i documenti/atti sottoscritti dall’Aderente con firma digitale unitamente ai correlati documenti/atti sottoscritti dalla Banca mediante apposizione della propria firma digitale a titolo di accettazione/proposta/ricezione, saranno resi disponibili nella sezione “Archivio Contratti” dell’ambiente del Servizio di Banca Multicanale, per la consultazione, la stampa o il salvataggio e conservati a termini di legge dal Certificatore. Lo scioglimento per qualunque motivo del contratto relativo al Servizio di Banca Multicanale o del contratto di comodato relativo al dispositivo UniCredit Pass - salvo - in quest’ultimo caso - che non venga contestualmente sottoscritto un nuovo contratto di comodato - determina l’automatica cessazione contestuale all’abilitazione alla firma digitale e la revoca del Certificato in possesso dell’Aderente. La revoca del Certificato o la sospensione del medesimo ad opera della Banca e/o del Certificatore nei casi e con le modalità previste nel Manuale hanno effetto dalla data della pubblicazione - da parte del Certificatore - della avvenuta sospensione o revoca nell’apposita Lista dei certificati sospesi o revocati disponibile sul sito del Certificatore stesso indicato nel Manuale. Art. 28 - La carta prepagata nominativa ricaricabile Genius Card, all’atto del suo rilascio, viene collegata in automatico al Servizio, pertanto la sospensione e/o la cessazione del Servizio, effettuate - per qualsiasi causa – determinano la sospensione o lo scioglimento del contratto relativo alla carta prepagata nominativa ricaricabile Genius Card collegata al Servizio stesso. Nel caso in cui risulti collegato al Servizio solo un rapporto relativo al contratto di carta prepagata nominativa ricaricabile Genius Card, le comunicazioni previste nel presente contratto verranno messe a disposizione dell’Aderente esclusivamente in forma elettronica nell’apposita sezione del Servizio. In relazione alle comunicazioni di cui al comma precedente, per giorno di ricevimento si intende ad ogni effetto il giorno successivo a quello in cui è possibile la visualizzazione e la consultazione delle comunicazioni stesse nell’apposita Sezione del Servizio. In particolare le comunicazioni previste dall’art. 19, verranno messe a disposizione dell’Aderente, nell’apposita sezione del Servizio con un preavviso di 30 (trenta) giorni. Le comunicazioni rese disponibili con le modalità previste nel comma precedente sono equiparate, a tutti gli effetti, alle comunicazioni inviate in formato cartaceo; esse si intendono ricevute dall’Aderente dal giorno successivo a quello in cui sono messe a disposizione secondo le suddette modalità. È onere dell’Aderente verificare tempo per tempo la messa a disposizione delle comunicazioni e trasferirle su supporto durevole. La modifica comunicata si intenderà approvata ove l’Aderente non dovesse recedere dal contratto entro 60 (sessanta) giorni. Il recesso non è soggetto a spese e, in sede di liquidazione del rapporto, l’Aderente ha diritto all’applicazione delle condizioni precedentemente praticate. In caso di variazione della normativa richiamata al comma precedente si applicheranno le disposizioni tempo per tempo vigenti. L’Aderente fornisce un indirizzo di posta elettronica, al quale la Banca, relativamente ad una o più delle tipologie di comunicazioni relative alla sola carta prepagata nominativa ricaricabile Genius Card, potrà inviare un messaggio e-mail di avviso ogni qual volta la o le comunicazioni stesse siano disponibili. Resta comunque inteso che tali messaggi non rappresentano un impegno della Banca e quindi il loro mancato invio non è causa di responsabilità per la Banca stessa. È cura dell’Aderente dare comunicazione alla Banca di eventuali variazioni dell’indirizzo di posta elettronica fornito, utilizzando l’apposita funzione all’interno della sezione “Il Mio profilo“. L’Aderente prende atto che le modalità tecniche utilizzate dalla Banca consentono la stampa o il salvataggio su supporto durevole di tutte le comunicazioni e dichiara e garantisce di essere in possesso degli strumenti (quali ad esempio, dischetti informatici, CD ROM, DVD, disco fisso del computer) che gli consentono di procedere alla stampa o al salvataggio. Art. 29 - Salvo il caso in cui abbia agito in modo fraudolento, l’Aderente non sopporta alcuna perdita derivante dall’utilizzo dei Codici di Identificazione smarriti, sottratti o utilizzati indebitamente, intervenuto dopo la comunicazione alla Banca dell’avvenuto smarrimento, sottrazione, utilizzo indebito effettuata in conformità a quanto previsto dal contratto. Salvo il caso in cui abbia agito in modo fraudolento, l’Aderente non è responsabile delle perdite derivanti dall’utilizzo dei Codici di Identificazione, sottratti o utilizzati indebitamente quando la Banca non ha assicurato la disponibilità degli strumenti per consentire la comunicazione di cui sopra. Salvo il caso in cui l’Aderente abbia agito con dolo o colpa grave ovvero non abbia adottato le misure idonee a garantire la sicurezza dei Codici di Identificazione, prima della comunicazione alla Banca dello smarrimento o furto di tali codici, la loro appropriazione indebita od il loro uso non autorizzato effettuata conformemente a quanto previsto dal contratto, l’Aderente medesimo può sopportare per un importo comunque non superiore complessivamente a 150 (centocinquanta) euro la perdita derivante dall’utilizzo indebito dei Codici di Identificazione conseguente al loro furto o smarrimento. Qualora abbia agito in modo fraudolento o - con dolo o colpa grave – non abbia utilizzato i Codici di Identificazione in conformità a quanto indicato nel contratto o non abbia comunicato, secondo le modalità indicate nel contratto stesso, lo smarrimento, il furto, l’appropriazione indebita o l’uso non autorizzato dei dispositivi personalizzati, l’ Aderente sopporta tutte le perdite derivanti da operazioni di pagamento non autorizzate e non si applica il limite di 150 euro di cui sopra. Le disposizioni di cui sopra si applicano esclusivamente in caso di Operazioni di pagamento rientranti nell’ambito di applicazione della Parte prima delle Norme per la prestazione di servizi di pagamento relative al Conto di pagamento utilizzato.

Genius Card Online – Ed. 4 – Luglio 2011- Pag. 18 di 28

Art. 30 - In qualsiasi momento l’Aderente ha diritto, su sua richiesta, a ricevere copia delle Contratto e del documento di sintesi aggiornato con le condizioni economiche in vigore, su supporto cartaceo o altro supporto durevole. Dal 29 settembre 2011, la Banca: a) introdurrà nel Servizio di Banca Multicanale il collegamento automatico, in modalità informativa, di tutti i rapporti di conto corrente, conto titoli e mutuo intrattenuti - singolarmente o in cointestazione - dalla clientela aderente al Servizio; b) renderà direttamente ed automaticamente operativa nel Servizio di Banca Multicanale via Internet la domiciliazione on line di specifiche comunicazioni della Banca, attualmente gestita nell’ambito del Servizio Documenti on Line, la cui disciplina verrà pertanto meno, allo scopo di fornire alla propria clientela, in modo semplice e funzionale, la possibilità di ridurre i costi a carico della stessa per l’acquisizione delle comunicazioni indirizzate dalla Banca e garantire al contempo la certezza e la tempestività della ricezione di tali comunicazioni, semplificandone anche le attività di archiviazione e ricerca con notevole riduzione dei volumi di carta. Di conseguenza, dalla medesima data, nell’ambito delle norme che regolano il Servizio Banca Multicanale: A) La disciplina relativa al collegamenti dei rapporti al Servizio viene riformulata come segue (in corsivo le parti modificate). Art. 1 comma 1, nell’ambito dei rapporti accessibili tramite il Servizio s ono inclusi i mutui. Art. 1 comma 5 Il collegamento dei Rapporti al Servizio avviene, per quanto concerne la modalità informativa, in automatico all’atto  dell’adesione al Servizio ovvero, se successiva, all’atto dell’accensione del Rapporto; per quanto concerne invece la modalità  dispositiva, il collegamento dei Rapporti al Servizio deve essere richiesto dall’Aderente all’atto della sottoscrizione del contratto relativo al Servizio. L’elenco dei Rapporti collegati al Servizio in modalità dispositiva  potrà essere poi integrato dall’Aderente

mediante comunicazione scritta da inviarsi alla Filiale presso la quale il Contratto è stato stipulato o mediante l’utilizzo della specifica funzione nell’ambito del Servizio via internet (purché in questo caso si tratti di rapporti intestati unicamente all’Aderente oppure di rapporti cointestati per i quali gli altri cointestatari abbiano già rilasciato il necessario consenso). Le suddette integrazioni e/o modifiche saranno rese operative dalla Banca nel più breve tempo possibile e comunque non oltre 15 (quindici) giorni dal ricevimento della relativa comunicazione; la Banca si riserva comunque la facoltà di rifiutare nel medesimo termine le predette variazioni e/o modifiche che l’Aderente dovesse eventualmente richiedere. Art. 4 commi 1 e 2

Sono collegati al Servizio, in modalità informativa, anche Rapporti intestati a più soggetti; il cointestatario, che aderisca al  Servizio ovvero che accenda rapporti cointestati successivamente all’adesione, ha l’obbligo di informare preventivamente gli  altri cointestatari.

Per i rapporti a firma disgiunta ciascun cointestatario potrà anche chiedere, previo consenso di tutti gli altri cointestatari, di  usufruire del Servizio in via dispositiva per impartire istruzioni, disposizioni, nonché disporre operazioni di pagamento.

Art. 16, viene aggiunto, quale ultimo comma dell’articolo, il seguente : L’esclusione dal Servizio di uno o più rapporti, a richiesta dell’Aderente o su iniziativa della Banca, si riferisce unicamente alla  modalità dispositiva, ferma la modalità informativa .

RAPPORTI COLLEGATI della GUIDA AL SERVIZIO All’atto della sottoscrizione, l’Aderente ha indicato nel contratto i rapporti bancari (conti correnti o conti depositi titoli) da collegare al Servizio in modalità dispositiva. In qualsiasi momento, comunque, lo stesso, potrà variare tale elenco , facendone richiesta alla sua Agenzia o mediante l'utilizzo della specifica funzione nell'ambito del Servizio via Internet. L’Aderente può inoltre collegare al Servizio in modalità dispositiva  anche i rapporti cointestati, previo consenso scritto di tutti i cointestatari, a condizione che i Rapporti prevedano la disponibilità a firma disgiunta. Il diritto di scollegare al Servizio in modalità dispositiva un rapporto cointestato spetta separatamente a ciascun cointestatario. B) La disciplina della messa a disposizione della corrispondenza on line viene espressa nell’art. 31, introdotto con la seguente formulazione. Art. 31 1) Le comunicazioni della Banca ricomprese nella sezione Documenti On Line dell’elenco Funzionalità Disponibili nel Servizio (di seguito, “Sezione DOL”) vengono messe a disposizione dell’Aderente in via elettronica, mediante visualizzazione e consultazione della specifica sezione nell’ambiente protetto del Servizio sul sito www.unicredit.it, e si riferiscono ai Rapporti collegati al Servizio nonché ai rapporti ad essi collegati sotto il profilo operativo/per regolamento contabile (es. Servizio di Banca Multicanale, carte di pagamento emesse dalla Banca, prestiti, etc.). Le comunicazioni sono inviate nei termini previsti dalla vigente normativa o nei contratti ai quali si riferiscono, alle condizioni economiche relative alla specifica modalità previste nei contrasti stessi; sono effettuate ad ogni effetto di legge e si intendono ricevute, ad ogni effetto, il giorno successivo a quello in cui ne sono possibili la visualizzazione e la consultazione all’interno del Servizio. Le comunicazioni potranno essere visualizzate/consultate per due anni dalla loro immissione salvo quanto successivamente previsto in caso di revoca della possibilità di invio delle comunicazioni in via elettronica e di scioglimento del contratto relativo al Servizio. L’invio elettronico

Genius Card Online – Ed. 4 – Luglio 2011- Pag. 19 di 28

presuppone che l’Aderente risulti aver effettuato il “primo accesso “al Servizio, come definito nella relativa Guida, ed avrà quindi inizio al ricorrere di tale circostanza. 2) L’Aderente prende atto che le modalità tecniche utilizzate dalla Banca consentono la stampa ed il salvataggio su supporto durevole di tutte le comunicazioni previste in contratto. È onere dell’Aderente dotarsi di strumenti che consentono di procedere alla stampa o al salvataggio e procedere all’effettuazione di tali operazioni in relazione ad ogni comunicazione ricevuta. 3) È onere e cura dell’Aderente provvedere alla tempestiva e periodica consultazione delle comunicazioni della Sezione DOL e metterle a disposizione anche degli eventuali cointestatari dei rapporti ai quali si riferiscono, che non siano anch’essi Aderenti al Servizio. L’Aderente può fornire un indirizzo di posta elettronica al quale la Banca, relativamente ad una o più delle tipologie di comunicazione previste in contratto, potrà inviare un messaggio e-mail di avviso ogni qual volta le comunicazioni stesse siano disponibili; resta comunque inteso - in relazione all’obbligo di consultazione dell’Aderente - che tali messaggi non rappresentano un impegno della Banca a fornire preavvisi o segnalazioni e quindi il loro mancato invio non è causa di responsabilità per la Banca stessa. È cura dell’Aderente dare comunicazione alla Banca di eventuali variazioni dell’indirizzo email utilizzando l’apposita funzione all’interno del sito della stessa. La Banca si riserva la facoltà di individuare in futuro altri mezzi di comunicazione, alternativi alla posta elettronica, dandone notizia all’Aderente per concordare il relativo utilizzo. 4) Le comunicazione non ricomprese nella Sezione DOL sono inviate all’Aderente in formato cartaceo, alle condizioni ed agli indirizzi pattuiti nell’ambito dei singoli contratti ai quali si riferiscono e tempo per tempo vigenti. Detti indirizzi e condizioni si applicheranno anche nel caso in cui la Banca sia in via eccezionale impossibilitata a fornire on line le comunicazioni previste in formato elettronico, nonché nelle ipotesi in cui venga ripristinato l’invio cartaceo ai sensi dei successivi commi 6 e 8. 5) L’elenco delle comunicazioni, derivanti da disposizioni normative e clausole contrattuali, previste nella Sezione DOL potrà essere implementato, anche in relazione all’evoluzione delle procedure informatiche della Banca, mediante specifica comunicazione della Banca stessa, con preavviso di 15 giorni, nell’ambiente protetto del Servizio, ferma la facoltà dell’Aderente di richiedere l’invio delle comunicazioni su supporto cartaceo secondo quanto previsto nel comma successivo. L’elenco aggiornato di tutte le comunicazioni che la Banca può inviare in formato elettronico, nell’ambito del Servizio, è disponibile anche sul sito della Banca www.unicredit.it 6) L’aderente può in qualunque momento, senza spese o penalità, richiedere alla Banca il ripristino dell’invio cartaceo delle comunicazioni della Sezione DOL relative ad un Rapporto di conto corrente, conto titoli o mutuo e, conseguentemente, delle comunicazioni relative ai rapporti ad esso connessi, presso l’Agenzia dove ha sottoscritto il contratto relativo al Servizio ovvero utilizzando l’apposita funzione nella Sezione Documenti Online del Servizio stesso. Il recepimento della disposizione dell’Aderente verrà attestata dalla Banca all’Aderente mediante invio di un messaggio all’indirizzo di posta elettronica se indicato; contestualmente non potranno più essere visualizzate e consultate dall’Aderente le comunicazioni immesse relative al rapporto al quale la richiesta di riferisce. In caso di rapporti cointestati, la richiesta di ripristino dell’invio cartaceo può essere effettuata da ciascun cointestatario disgiuntamente dagli altri, in qualunque momento, con le modalità sopra specificate. Sarà cura del richiedente informare preventivamente gli altri cointestatari; la Banca invierà a ciascuno di cointestatari aderenti al Servizio un messaggio all’indirizzo di posta elettronica, ove indicato, all’atto del recepimento della richiesta. Per quanto concerne le Carte prepagate della Gamma Genius Card il ripristino dell’invio delle relative comunicazioni in formato cartaceo può essere richiesto dall’Aderente solo presso l’A genzia presso la quale il rapporto è acceso. L’invio cartaceo viene ripristinato in relazione alle comunicazioni poste in produzione dalla Banca successivamente alla ricezione della richiesta e viene effettuato, utilizzando l’indirizzo tempo per tempo comunicato alla Banca stessa, con applicazione delle condizioni economiche previste per tale modalità di invio nel contratto al quale le comunicazioni inviate si riferiscono. Alla data di recepimento della richiesta di ripristino dell’invio cartaceo si determina l’impossibilità di visualizzare e consultare nella Sezione DOL le comunicazione relative al rapporto al quale la richiesta si riferisce immesse fino a tale data in formato elettrico. 7) In qualunque momento, con le modalità previste per il ripristino dell’invio cartaceo, l’Aderente - ovvero ciascun cointestatario in caso di rapporti cointestati - può ripristinare l’invio in formato elettronico, fermo l’obbligo per il richiedente cointestatario di informare preventivamente gli altri cointestatari. La Banca procederà ancora all’invio in formato cartaceo delle comunicazioni in corso di elaborazione al momento della ricezione della richiesta di ripristino. 8) La Banca ripristina in via automatica l’invio in formato cartaceo della comunicazioni di cui alla Sezione DOL nel caso il cui l’intestatario, per i Rapporti monointestati ovvero, per i Rapporti cointestati, tutti i cointestatari, non risultino più Aderenti al Servizio di Banca Multicanale con accesso al canale Internet. 9) L’attivazione del Servizio via Internet, per quanto previsto nel presente articolo, comporta la variazione della domiciliazione, anche relativamente al Servizio, delle comunicazioni specificate nella Sezione DOL salvo quanto previsto nei precedenti commi con riferimento alle ipotesi di invio cartaceo. A seguito dell’introduzione dell’art. 31 come sopra riportato, dal 29 settembre 2011: •



vengono eliminati i commi successivi al primo nell’art. 28; nei contratti in essere i riferimenti al “Servizio Documenti On Line” devono intendersi relativi al Servizio di Banca Multicanale ove sia attivo l’invio elettronico di cui alla sezione DOL.

Genius Card Online – Ed. 4 – Luglio 2011- Pag. 20 di 28



i contratti in essere relativi al Servizio Documenti On Line verranno automaticamente meno.

ELENCO DELLE FUNZIONALITÀ DISPONIBILI - SEZIONE DOCUMENTI ON LINE (SEZIONE DOL) DOCUMENTI ONLINE

Internet Telefonia fissa SMS Premium AI

-

-

-

estratto conto di carte di credito emesse dalla Banca, presso la quale è  AI intrattenuto il relativo conto di regolamento 

-

-

-

documenti di sintesi, rendiconti e altre comunicazioni periodiche  AI previsti dalla normativa sulla trasparenza 

-

-

-

comunicazioni contenenti le proposte di modifica unilaterale delle AI condizioni economiche e contrattuali 

-

-

-

contabili relative a bonifici disposti o ricevuti 

AI

-

-

-

lettera ordinante bonifico rifiutato 

AI

-

-

-

disposizioni su incassi di portafoglio/ maturazione portafoglio/  AI conferme presentazioni di portafoglio/ esiti di portafoglio / pagamenti  effetti di portafoglio 

-

-

-

operazioni diverse su conto corrente (es. pagamento MAV, versamenti  AI indiretti e di cassa continua, accrediti vari, riaddebito e rinegoziazione  di assegni impagati)

-

-

-

lettere di scelta opzione tasso mutuo e avviso di scadenza rata mutuo  AI

-

-

-

lettere attestazione interessi mutuo e di quietanza pagamento mutuo 

AI

-

-

-

preavvisi e comunicazioni di operazioni societarie 

AI

-

-

-

comunicazioni/ note Informative titoli, strumenti e prodotti finanziari (ad  AI es. conferme d’ordine compravendita titoli, sottoscrizione obbligazioni  e titoli stato, note informative OPA, informazioni relative ai servizi di  custodia ed amministrazione ed ai servizi ed attività di investimento)

-

-

-

preavvisi di rimborso titoli contabili relative al pagamento cedole 

AI

-

-

-

rendiconto del conto deposito titoli 

AI

-

-

-

contabili relative al pagamento cedole/dividendi 

AI

-

-

-

preavvisi e comunicazioni di rimborsi titoli 

AI

-

-

-

estratto conto del conto corrente e, se previsto, estratto conto scalare 

.

Elenco delle funzionalità disponibili nella ambito del Servizio di Banca Multicanale CONTI CORRENTI Saldo e movimenti  Interessi maturati  Assegni  Condizioni rapporti bancari  Bilancio familiare  Saldo mensile 

Internet AI AI AI AI AI -

Telefonia fissa A O O O O -

SMS Premium AI AI

Genius Card Online – Ed. 4 – Luglio 2011- Pag. 21 di 28

Raggiungimento soglia saldo conto corrente  Ultimi 5 movimenti conto corrente  Invio coordinate IBAN  Fax con ultimi movimenti 

PAGAMENTI Bonifico Italia Bonifico periodico

-

A

O

AI AI AI -

Internet AD AD AD AD AD AD AD AD AD AD AD AD AD AD AD AD AD AD AD AD AD AI AI AI AI AI AI AD

Telefonia fissa O O O O O O A O A O O O O O O A O A O O O O O O O O

SMS Premium AI AI AI -

Telefonia fissa O O O

SMS Premium -

Lista ordini fondi  Lista preferiti  Indici e listini  Posizione Fiscale  Portafoglio virtuale  Movimenti  Fax posizione deposito titoli  Fax ordini in titoli impartiti nei giorni precedenti 

Internet AD AD AD AD AD AD AD AI AI AI AI AI AI AD AI AI AI AI AI AI AD AI AI AD AI -

SERVIZI

Internet

Telefonia fissa

Bonifici esteri multipli *  Bonifico estero online *  Bonifico SEPA * 

Giroconto Imposte e tributi (F24, ICI)

Pagamento MAV, RAV, REP Ricariche telefoniche Ricariche servizi prepagati (TV digitale, ecc.) Bollettini postali non premarcati Bollettini postali premarcati Contributi INPS - Reti Amiche Bollette (Telecom, AMG, Enel ) Rette universitarie Donazioni online Pagamento effetti PagOnline Ricarica Genius Card Ricariche carte prepagate emesse dalla Banca Rimesse convenzionate * Lista bonifici  Lista disposizioni  Lista disposizioni estero  Ultimi pagamenti 

Situazione mutui Situazione finanziamenti Domiciliazione utenze (luce, gas, acqua, ecc.)

TITOLI Compravendita Italia Compravendita Estero Money Box Self Service Money Plan Self Service Piani di Accumulo di Capitale (PAC) Collocamenti Titoli di Stato in asta  Gestione ordini  Ricerca titoli  Ricerca fondi comuni di investimento  Ricerca covered warrant  Ricerca obbligazioni  Posizione Globale Investimenti  Posizione titoli  Posizione MoneyBox Self Service / Pronti Contro Termine  Posizione Fondi / Sicav 

Posizione GPM Posizione Bancassicurazione Salvadanaio Posizione Certificato di Deposito

A A A A

O O O O O O O O O O O O O O O O O O -

SMS Premium

Genius Card Online – Ed. 4 – Luglio 2011- Pag. 22 di 28

Analisi investimenti  Biglietteria  Moduli  Rubrica conti  Rubrica anagrafiche  Dati personali (numeri telefonici, email) Info Genius 

Millegenius Club Saldo mensile punti Millegenius Club Raggiungimento soglia punti Millegenius Club Vetrine Online* Operazioni Veloci* Firma Digitale* SICUREZZA Sicurezza online  Limiti operativi  Storico accessi  Modifica del codice personale  Blocco del Servizio  Accesso a Banca multicanale  Errore di accesso a Banca multicanale 

INFORMAZIONI E ASSISTENZA Ubicazione agenzie ATM  Iniziative commerciali in corso  Prodotti e servizi  Elenco Servizi/Rapporti abilitati SMS Premium  Assistenza clienti 

AI ADI AI AI AI AD AI AD AD AD AD

A A A -

O O O O -

AI AI AI AD -

Internet AI AI AI AD -

Telefonia fissa O O A O -

SMS Premium AI AI AI

Internet AI AI AI

Telefonia fissa O O O O

SMS Premium AI -AI AI -

* Solo per Clienti possessori di Unicredit Pass  Legenda: (AI) servizi Automatici Informativi; (AD) servizi Automatici Dispositivi; (A) servizi Automatici; (O) servizi con Operatore  Le funzionalità disponibili per la carta prepagata nominativa ricaricabile Genius Card sono evidenziate con sfondo grigio. Le funzionalità evidenziate in corsivo sono accessibili anche all'Aderente con status di soggetto valutariamente non residente in Italia, come definito ai sensi dell'art. 1 DPR n. 148  31 Marzo 1988 e dell'art. 3 DM 27 Aprile 1990.

GUIDA AL SERVIZIO L’Aderente può accedere ai servizi on line c on le seguenti modalità: via telefono (fi sso o cellulare) componendo il numero gratuito 800-57.57.57 ( +39 – 02 33.40.89.73 per chiamate dall’estero con tariffa telefonica ordinaria); via Internet collegandosi al sito www.unicredit.it; via palmare, telefono cellulare evoluto, collegandosi al sito https://m.unicredit.it. I servizi sono attivi 365 giorni l’anno, 24 ore su 24, per operare via Internet e accedere alle funzioni telefoniche automatizzate; dal lunedì al venerdì dalle 8:00 alle 22:00 e il sabato dalle 9:00 alle 14:00 per tutte le funzioni telefoniche gestite da un operatore (informazioni, operazioni dispositive e servizio di help desk tecnico). 

 

 

RAPPORTI COLLEGATI All’atto della sottoscrizione, l’Aderente ha indicato nel contratto i rapporti bancari (conti correnti o conti depositi titoli) da collegare al Servizio. In qualsiasi momento, comunque, lo stesso, potrà disabilitare un rapporto precedentemente collegato o inserirne di nuovi, facendone richiesta alla sua Agenzia o mediante l’utilizzo della specifica funzione nell’ambito del Servizio via Internet. L’Aderente può inoltre abilitare al Servizio anche i rapporti contestati, previo consenso scritto di tutti i contestatari, nonché a condizione – ove l’abilitazione riguardi funzionalità dispositive – che i Rapporti prevedano la disponibilità a firma disgiunta. Il diritto di disabilitare dal servizio un rapporto cointestato spetta separatamente a ciascun cointestatario. Nel caso in cui l’Aderente decidesse di aggiungere o eliminare dal Servizio un rapporto, gli verrà consegnato un aggiornamento sulla situazione in cui è indicato anche il “codice breve” associato a ogni singolo rapporto collegato. Tale “codice breve” servirà all’Aderente per ottenere le relative informazioni utilizzando le funzionalità di risposta automatica del servizio telefonico. Seguendo le stesse modalità di cui sopra, l’Aderente potrà ricollegare al servizio un rapporto in precedenza disabilitato. OPERAZIONI SICURE Codice di Adesione – Codice Personale Segreto 

Sottoscrivendo il presente contratto, l’Aderente ha ricevuto in Agenzia i codici identificativi personali, di seguito descritti, con cui accedere all’operatività via Internet e/o via telefono:

Genius Card Online – Ed. 4 – Luglio 2011- Pag. 23 di 28

il codice di adesione, il quale non è segreto, resta invariato nel corso del tempo e, in caso di smarrimento, può essere richiesto nuovamente in Agenzia; il codice personale segreto (PIN), il quale è consegnato in busta chiusa e sigillata, in quanto solo l’Aderente al Servizio ne può venire a conoscenza. Per aumentare ulteriormente il livello di sicurezza, la prima volta che l’Aderente avrà accesso al Servizio - via internet o via telefono gli verrà richiesto di modificare il PIN, impostandone uno nuovo. 



Password 

Salvo quanto previsto nella sezione “Funzionalità Operazioni Veloci”, per ogni operazione dispositiva su conto corrente o carta prepagata nominativa ricaricabile Genius Card e per le operazioni dispositive in titoli di importo superiore al primo limite di operatività mensile, l’Aderente dovrà utilizzare anche un codice numerico (Password) usa e getta; il sistema, per garantire una maggiore sicurezza, prevede inoltre il blocco di tutte le operazioni di importo (cumulato giornalmente o nell’arco del mese) superiore al limite di operatività su conto corrente o carta prepagata nominativa ricaricabile Genius Card ed al secondo limite per l’operatività in titoli o che superino la disponibilità liquida del rapporto da addebitare. Password Card /UniCredit Pass/Mobile Token 

L’Aderente può scegliere: a) se ricevere, direttamente a casa, una P assword Card, cioè un supporto fisico contenente 40 codici che verranno richiesti dal sistema in modo casuale per valicare l’operazione dispositiva in corso. Prima che si esauriscano sarà cura della Banca inviare una nuova Password Card che acquista validità solo dopo l’esaurimento della precedente (per distinguere una Password Card dall’altra basterà controllare la data di emissione riportata sul retro della stessa); b) se ricevere in comodato d’uso dalla Banca, il dispositivo hardware portatile UniCredit Pass (cd. Token), delle dimensioni di un portachiavi, che ha funzione di generare, a scadenza regolare di 60 (sessanta) secondi, un nuovo codice numerico monouso. Il Token ha durata pluriennale e viene attivato all’atto del ritiro del dispositivo in Agenzia da parte dell’Aderente che deve custodirlo e conservarlo con diligenza anche nel rispetto delle istruzioni per l’uso fornite all’atto della consegna, con l’obbligo di servirsene appropriatamente per l’uso cui è destinato e di astenersi da qualunque intervento sullo stesso; in caso di mancato adempimento a detti obblighi la Banca può richiedere l’immediata restituzione del Token. Il Token deve essere inoltre restituito alla Banca alla scadenza indicata sul retro del dispositivo ovvero, prima di tale termine, qualora vengano meno i presupposti del suo utilizzo. La Banca provvederà alla sostituzione del dispositivo, integro, che manifesti malfunzionamenti non connessi al mancato rispetto delle relative istruzioni d’uso; nel caso in cui la possibilità di utilizzare il dispositivo venga meno prima della scadenza ed il Token non possa essere restituito, nel caso di smarrimento o sottrazione dello stesso, nonché in caso di restituzione di dispositivo danneggiato, dovrà invece essere rimborsato alla Banca il relativo importo. In qualunque momento: disponendo del Token, l’Aderente potrà restituire alla Banca il dispositivo e richiedere l’invio di una Password Card. Dal momento della disattivazione del Token – che avverrà contestualmente alla restituzione del dispositivo - al momento nel quale la Password Card perverrà all’indirizzo dell’Aderente, il Servizio risulterà accessibile limitatamente alle funzionalità informative per quanto attiene ai rapporti di conto corrente mentre l’operatività in Titoli potrà essere effettuata fino al raggiungimento del 1°limite relativo; disponendo della Password Card, l’Aderente potrà richiedere l’assegnazione di un Token. In tal caso le password contenute nella Password Card in suo possesso ovvero in quella eventualmente in corso di spedizione verranno annullate contestualmente all’attivazione del Token. L’Aderente, qualora abbia abilitato il canale Internet nell’ambito del Servizio e disponga già di Password Card o Token, può inoltre scegliere se ricevere, in licenza d’uso dalla Banca, il software - installabile ed attivabile su cellulare evoluto - che ha funzione di generare, a richiesta dell’Aderente stesso, le pass word monouso da utilizzare nell’ambito del Servizio. Per richiedere l’installazione di tale dispositivo virtuale (c.d. Mobile Token), l’Aderente deve accedere al Servizio, via internet, e selezionare l’apposita voce di Menù seguendo poi le istruzioni ivi riportate. L’Aderente dovrà prendere atto delle condizioni di licenza d’uso del software, assumendo in particolare, l’impegno a: non modificare, copiare, cedere o diffondere copie del software stesso, a non ricostruire il codice sorgente a partire dal programma in forma eseguibile, a non separare i componenti ed a non effettuare decompilazione del software o di sue componenti, a riconoscere che tutti i titoli, le didascalie, i testi, le immagini e quant’altro costituisce il prodotto software sono di proprietà della Banca e a dichiararsi consapevole che ogni abuso, uso illecito, illegale, immorale, improprio o comunque non conforme a quanto stabilito nelle condizioni del presente Contratto, o in violazione della disciplina sul diritto d’autore (L. n. 633 del 22 aprile 1941) potrà essere perseguito con gli strumenti di legge e che, in ogni caso, la Banca non risponde di problemi che possano essere causati dal software al cellulare evoluto sul quale viene installato. Per l’attivazione di Mobile Token, l’Aderente dovrà definire un ulteriore codice personale di identificazione (c.d. MPIN) composto da un minimo di 6 ad un massimo di 10 caratteri numerici, che dovrà essere utilizzato dall’Aderente anche per richiedere - tramite il cellulare sul quale il dispositivo virtuale è installato - la generazione delle singole pass word. L’attivazione di Mobile Token: determina l’annullamento contestuale delle password contenute nella Password Card in suo possesso nonché di quelle eventualmente in corso di spedizione; non determina la disattivazione del Token. L’Aderente può procedere alla disattivazione ed alla riattivazione di Mobile Token seguendo le istruzioni nell’apposita voce di Menù del Servizio; per ogni riattivazione l’Aderente dovrà definire un nuovo MPIN. In qualunque momento: l’Aderente che disponga di Token e Mobile Token potrà richiedere l’invio di una Password Card. La richiesta è subordinata alla restituzione del Token che verrà contestualmente disattivato unitamente a Mobile Token. Fino al momento nel quale la Password Card perverrà all’indirizzo dell’Aderente, il Servizio risulterà quindi accessibile limitatamente alle 









Genius Card Online – Ed. 4 – Luglio 2011- Pag. 24 di 28

funzionalità informative per quanto attiene ai rapporti di conto corrente mentre l’operatività in Titoli potrà essere effettuata fino al raggiungimento del 1°limite già indicato; l’Aderente che disponga del solo Mobile Token potrà: a) richiedere l’invio di una Password Card. In tal caso, al momento della richiesta Mobile Token verrà disattivato e, fi no a quando la Password Card perverrà all’indirizzo dell’Aderente, il Servizio risulterà accessibile limitatamente alle funzionalità informative per quanto attiene ai rapporti di conto corrente mentre l’operatività in Titoli potrà essere effettuata fi no al raggiungimento del 1°limite già indicato; b) richiedere il rilascio di un Token, s enza necessità – ove lo ritenga – di disattivare Mobile Token 

Smarrimento di Codici, Password Card, Token e Mobile Token 

In caso di smarrimento o sottrazione di codice personale segreto (PIN), MPIN, e/o di Password Card/Token/Mobile Token, l’Aderente deve procedere immediatamente alla sospensione temporanea del Servizio secondo le seguenti modalità: attivando la funzione di blocco automatico del Servizio mediante inserimento di un codice identificativo errato per 4 (quattro) accessi consecutivi al sistema; in alternativa, rivolgendosi direttamente all’Agenzia della Banca che provvederà al blocco temporaneo del Servizio. L’Aderente può comunque utilizzare queste modalità per bl occare il Servizio per motivi diversi dal furto o smarrimento. Qualora l’Aderente abbia abilitato il canale telefonico nell’ambito del Servizio, può bloccare/sospendere il Servizio, telefonando al Call Center, al numero 800-57.57.57 (da un telefono fisso o cellulare) o al numero +39 - 02 33.40.89.73 (dall’estero), negli orari presidiati da operatori, e identificandosi con codice di adesione e PIN. Inoltre, in caso di smarrimento o sottrazione solo di Password Card/Token, l’Aderente che abbia abilitato il canale telefonico, può sospendere la sola funzione dispositiva del Servizio stesso, telefonando ai summenzionati numeri, negli orari presidiati da operatori, e sempre identificandosi con Codice di adesione e PIN. In caso di smarrimento o sottrazione l’Aderente dovrà sporgere regolare denuncia alle Autorità competenti inoltrandone copia alla propria Agenzia. Per riattivare il Servizio bloccato l’Aderente dovrà presentare una richiesta scritta (previa consegna di copia della denuncia sopra citata, se necessario) alla propria Agenzia, che provvederà ad emettere un nuovo PIN ed eventualmente a disporre l’invio di una nuova Password Card ovvero a consegnare un nuovo Token. Nel caso in cui il blocco sia stato predisposto per motivi diversi da quello del furto o dello smarrimento, l’Aderente può invece decidere se mantenere il codice e/o la Password Card/ il Token originari ovvero chiederne la riemissione e/o sostituzione. La Banca ricorda all’Aderente che il codice PIN, il codice MPIN, così come la Password Card,il Token e il Mobile Token sono strettamente personali e vanno custoditi con cura, separatamente tra loro, evitando ogni trascrizione su qualsiasi documento e ogni possibilità di accesso ad essi da parte di terzi. 

 

BLOCCO AUTOMATICO DEL SERVIZIO Prevede inoltre una funzione di blocco automatico che scatterà qualora: vengano effettuati 4 (quattro) tentativi di accesso consecutivi (anche attraverso più collegamenti), sia via Internet, che via telefono, utilizzando un Codice di adesione o un PIN errato ; venga digitata per 3 (tre) volte consecutive una password errata ottenuta da Password Card/Token. digitazione per 3 (tre) volte consecutive di password errata ottenuta da Mobile Token; digitazione per 4 (quattro) volte consecutive un MPIN errato. Per riattivare il Servizio il cliente deve recarsi personalmente in Agenzia. 

  

IN BANCA VIA INTERNET Il primo collegamento 

Il primo collegamento al Servizio potrà essere effettuato subito dopo la consegna dei Codici d’identificazione. L’Aderente deve avere a portata di mano il codice di adesione ed il codice personale (PIN) e seguire queste semplici istruzioni: collegarsi a Internet, digitando www.unicredit.it nel campo “indirizzo” (“address”) del browser (il programma con cui naviga in Internet) e premendo “invio” (“enter”); memorizzare l’indirizzo cliccando su “preferiti” (“bookmark”) e “aggiungi” (“add”) nel menù del browser; digitare il codice di adesione ed il codice personale (PIN) e cliccare sul pulsante “entra”. Per incrementare il livello di sicurezza viene richiesto all’Aderente di modificare il codice PIN e di confermare quello nuovo, da utilizzare per tutti i collegamenti successivi. 

 

IN BANCA VIA TELEFONO Come funziona il Servizio 

L’Aderente può interagire con il sistema automatico utilizzando sia la tastiera del telefono sia il riconoscimento vocale. Se l’Aderente conosce già le istruzioni, può digitare subito il tasto relativo all’opzione desiderata, abbreviando così il percorso di scelta. La procedura automatica provvede, in assoluta riservatezza, all’identificazione e fornisce all’operatore le indicazioni sui rapporti collegati: ciò permette di soddisfare con prontezza ed efficacia le richieste dell’Aderente. Ogni volta che lo stesso impartisce disposizioni a valere sui Rapporto collegati, l’operatore e/o il risponditore automatico ripete all’Aderente gli estremi delle stesse e gli chiede altresì una conferma prima di renderle operative: l’operazione sarà eseguita così come ripetuta dall’operatore e/o dal risponditore automatico e confermata dall’Aderente stesso. Come utilizzare il servizio 

Una volta in contatto telefonico con la Banca, l’Aderente potrà accedere ad un primo menù all’interno del quale potrà scegliere tra le varie funzionalità, fra cui l’operatività bancaria via telefono e l’assistenza tecnica per l’accesso alla banca via Internet.

Genius Card Online – Ed. 4 – Luglio 2011- Pag. 25 di 28

Operatività bancaria via telefono 

Questa scelta fornisce all’Aderente la possibilità di avere informazioni sui rapporti collegati al Servizio, effettuare operazioni e movimenti, dare disposizioni di compravendita titoli e svolgere le altre operazioni specificate nell’Elenc o delle funzionalità disponibili. L’Aderente che desidera accedere alle funzionalità informative e dispositive dovrà identificarsi mediante: l’inserimento del codice di adesione; il sistema ripeterà il codice di adesione immesso per verificarne l’esattezza, chiedendo quindi la conferma o, se necessario, la modifica; l’inserimento del codice personale (PIN). Solo in seguito all’esatto inserimento dei due codici l’Aderente avrà accesso ai servizi informativi e dispositivi della Banca via telefono. Al primo collegamento, per una maggiore sicurezza, la procedura richiede all’Aderente di modificare il codice personale (PIN) e di confermare il nuovo, da utilizzare per tutti i collegamenti successivi. Un messaggio comunica inoltre all’Aderente che il Servizio è a sua disposizione e gli ricorda l’ora e il giorno dell’ultimo accesso, offrendogli così un ulteriore strumento di controllo. 



Assistenza tecnica per l’accesso alla banca via Internet (attiva in orario presidiato dagli operatori)

Tramite la prima scelta di questa opzione l’Aderente può entrare immediatamente in contatto con gli operatori dell’help desk tecnico del servizio Internet per ottenere: informazioni sull’utilizzo dello stesso; aiuto nell’eseguire le operazioni e assistenza per la soluzione dei problemi di tipo tecnico. IN BANCA VIA PALMARE O TELEFONO CELLULARE EVOLUTO Autenticandosi all’indirizzo https://m.unicredit.it ed utilizzando i medesimi codici per accedere al Servizio, si può fruire, ad oggi, delle seguenti funzionalità: Conto Corrente Saldo e movimenti Giroconto Bonifico Italia Ultimi Bonifici Ricarica cellulare Ricarica carta prepagata nominativa emessa dalla Banca

Conto titoli Posizione titoli Ricerca titoli Ultimi ordini

INFORMAZIONI DALLA BANCA TRAMITE CELLULARE ED ALTRE POSTAZIONI DI TELEFONIA MOBILE – SMS PREMIUM “SMS Premium” consente all’Aderente – previa attivazione - di ricevere su postazioni di telefonia mobile (cellulari, palmari, ecc.) messaggi informativi relativi: al Servizio; ai conti correnti di corrispondenza ed ai conti titoli già collegati al Servizio; alle operazioni di addebito, per utilizzo di carte di credito o di carte di debito, a valere sui conti correnti già collegati al Servizio. I messaggi sono inviati a scadenze predefinite ovvero al verificarsi di determinati eventi che l’Aderente può indicare nella schermata di attivazione (es. il raggiungimento di un saldo predefinito del c/c); altre informazioni vengono inviate solo su specifica richiesta dell’Aderente, digitando per ciascuna informazione il comando indicato nella schermata di attivazione. SMS PREMIUM è fornita dalla Banca tramite SMS ed é strettamente legata al numero di telefono indicato dall’Aderente tramite l’apposita procedura di attivazione e/o configurazione prevista nella sezione protetta del sito www.unicredit.it, e quindi alla scheda telefonica (carta Sim) associata al numero indicato. L’Aderente deve utilizzare apparecchiature telefoniche basate su tecnologia GSM o GPRS con funzionalità SMS. Per attivare SMS PREMIUM è necessario: accedere a Banca Multicanale dal sito della Banca utilizzando il codice di adesione ed il codice PIN; fare click sulla voce di menù SMS Premium presente nella sezione “Conto online” fare click sulla voce di menù Attivazione e Gestione e configurare SMS Premium seguendo le istruzioni presenti nella pagina “Attivazione e Gestione”: - indicare il numero di rapporto e il numero di telefono per cui si intende attivare SMS Premium. (NOTA Nell’ambito del pannello di controllo nella casella relativa al numero di telefono il sistema visualizzerà in modo automatico il numero di telefono che il Cliente ha precedentemente indicato nella pagina “Dati personali” presente all’interno della Sezione “Il mio profilo” dell’Ambiente di Banca multicanale; qualora l’Aderente provveda ad indicare un numero diverso, quest’ultimo sostituisce il precedente a tutti gli effetti); selezionare, nell’ambito della lista proposta, il tipo di avviso che si desidera ricevere tramite SMS; confermare l’attivazione inserendo una password “usa e gett a”, ottenuta da UniCredit Pass (Token) o dalla P assword Card.   

  

 

OPERAZIONI VELOCI La funzionalità Operazioni Veloci consente all’Aderente di impartire disposizioni di pagamento determinate – a valere su Rapporti collegati di conto corrente e/o carta prepagata nominativa Genius Card preventivamente specificati ed a favore di rapporti bancari di terzi e/o utenze di telefonia mobile preventivamente definiti – con modalità veloce e con specifiche soluzioni di “conferma” della disposizione.

Genius Card Online – Ed. 4 – Luglio 2011- Pag. 26 di 28

La funzionalità Operazioni Veloci è attivabile dagli Aderenti al Servizio di Banca Multicanale che dispongano del dispositivo UniCredit Pass. A) Attivazione 

Per attivare la funzionalità l’Aderente dovrà: a) accedere al Servizio di Banca Multicanale digitando il Codice di Adesione e il Codice Personale; b)selezionare i Rapporti collegati al Servizio (conto corrente e/o carta prepagata ricaricabile nominativa Genius Card) a valere sui quali intende impartire operazioni in modalità veloce (di seguito Rapporti abilitati); in caso di selezione di più rapporti dovrà anche specificare il rapporto - uno soltanto - che intende utiliz zare per Operazioni Veloci tramite SMS da telefono cellulare; c) confermare la selezione digitando una password generata dal dispositivo UniCredit Pass; d) inserire l’utenza di telefonia mobile - di cui abbia disponibilità in via esclusiva – che intende utilizzare per disporre le Operazioni Veloci via SMS, nonché per ricevere la conferma da parte della Banca dell’ esecuzione delle operazioni in questione; e) l’indirizzo e-mail - di cui abbia disponibilità in via esclusiva - al quale la Banca potrà trasmettere all’Aderente le informazioni relative all’esecuzione di una Operazione Veloce; f) confermare i recapiti inseriti digitando una password generata dal dispositivo UniCredit Pass; g) inserire nella Rubrica le coordinate dei rapporti bancari (nonché l’indicazione dei relativi intestatari) e/o le utenze telefoniche che intende indicare come beneficiari predefiniti delle singole ti pologie di Operazione Veloce; h) confermare i dati inseriti digitando una password generata dal dispositivo UniCredit Pass. B) Canali attivi per la funzionalità Operazioni Veloci ed operazioni disponibili 

Servizio di banca Multicanale (banca via Internet e via Telefono) - Bonifico Italia, Ricarica di Carte Prepagate (emesse dalla Banca) - Ricarica Cellulare; SMS da telefono cellulare - Ricarica di Carte Prepagate (emesse dalla Banca), Ricarica cellulare; C) Limiti dispositivi specifici (che vanno a decurtare i limiti previsti per il Servizio di Banca Multicanale) 

Limite per operazione: 1.000,00 euro Limite giornaliero: 1.500,00 euro Limite mensile: 5.000,00 euro D) Conferma Operazioni Veloci ed invio 

L’Aderente dopo aver attivato la funzionalità potrà impartire e confermare le Operazioni Veloci con le seguenti modalità: - Operazione Veloce in Banca Via Internet  L’Aderente: - accede a banca via internet - dispone l’operazione nell’area “Operazioni Veloci” selezionando uno dei Rapporti Abilitati da addebitare, il rapporto predefinito da accreditare ovvero l’utenza preindicata da ricaricare eseguendo le indicazioni fornite nell’area dedicata alle Operazioni Veloci nell’ambiente di Banca via Internet. L’Aderente conferma l’operazione cliccando sul tasto “Conferma”. Da tale conferma si considera ricevuta dalla Banca l’autorizzazione alla esecuzione della operazione. - Operazione veloce in Banca via Telefono: 

L’aderente: - accede a banca via telefono; - dispone l’operazione seguendo le indicazioni fornite dall’operatore o risponditore automatico. - Operazione Veloce tramite telefono cellulare utilizzando il canale SMS  L’Aderente, dall’utenza mobile specificata in sede di attivazione: - predispone il testo SMS attenendosi alle indicazioni specificate dalla Banca nell’area protetta di banca Via Internet, per disporre l’Operazione veloce; - invia l’SMS, al numero indicato nell’ambito dell’area protetta di banca Via Internet. La ricezione dell’SMS da parte della Banca costituisce autorizzazione all’esecuzione della Operazione. Nel caso in cui la disposizione impartita tramite telefono cellulare non rispetti la sintassi o i parametri definiti, l’Aderente sarà informato tramite SMS.

COMODATO D'USO UNICREDIT PASS Art. 1 - Oggetto del comodato Viene concesso in comodato UniCredit Pass, dispositivo hardware token -realizzato da RSA Security dotato di display ed in grado di generare con cadenza regolare di 60 secondi codici numerici monouso (di seguito, password). UniCredit Pass (di seguito, token) ha le dimensioni di un portachiavi ed è contrassegnato da un codice numerico e da una data di scadenza. Il token viene concesso dalla Banca in comodato a persona fisica (di seguito, Comodatario) Aderente al Servizio di Banca Multicanale Privati ovvero che rivesta la qualità di Facoltizzato, autorizzato ad effettuare operazioni dispositive, nell’ambito del Servizio di Banca Multicanale per Azienda.

Genius Card Online – Ed. 4 – Luglio 2011- Pag. 27 di 28

Art. 2 - Determinazione dell’uso Il token potrà essere utilizzato dal Comodatario per acquisire le password richieste di volta in volta nell’utilizzo del Servizio di Banca Multicanale ovvero le password da digitare, unitamente ai codici identificativi (codice di adesione e PIN) relativi al Servizio medesimo, in ogni altro contesto in cui ciò sia previsto nei rapporti del comodatario con la Banca. È espressamente vietato ogni diverso utilizzo, così come la consegna del dispositivo a terzi per qualsiasi ragione. Art. 3 - Durata del comodato Il comodato avrà durata dalla data di consegna del token fino alla data di scadenza riportata sul dispositivo medesimo. Alla scadenza il token dovrà essere restituito all’Agenzia della Banca che ne ha curato il rilascio; il Comodatario potrà richiedere, qualora disponga dei necessari requisiti, il rilascio di un nuovo token previa sottoscrizione del relativo contratto, ovvero richiedere l’invio al proprio indirizzo di una Password C ard. Art. 4 - Attivazione del token Il token viene attivato dalla Banca contestualmente al ritiro da parte del Comodatario presso l’Agenzia, previa sottoscrizione del relativo contratto di comodato. Il token viene consegnato nello stato di conservazione e nelle condizioni idonee all’uso determinato tra la Banca ed il Comodatario. Qualora il Comodatario disponga di una Password Card, le password in essa contenute così come quelle riportate nella Password Card eventualmente in corso di spedizione verranno annullate contestualmente all’ attivazione del token. Art. 5 - Conservazione del token Il Comodatario ha l’obbligo di custodire e conservare il token con diligenza, separatamente dagli altri Codici Identificativi del Servizio di Banca Multicanale, e di servirsene appropriatamente per l’uso cui è destinato astenendosi da qualunque intervento sullo stesso. In caso di smarrimento/sottrazione il Comodatario dovrà attenersi alle istruzioni contenute nella Guida al Servizio di Banca Multicanale. Per garantire il corretto funzionamento del token dovranno essere in ogni caso adottati i seguenti accorgimenti: Temperatura di utilizzo da 0 a 40 gradi centigradi (temperatura massima di funzionamento –20°/65° cent igradi per massimo un’ora) Umidità massimo 95%+/-5% a 35 gradi centigradi per 10 giorni Altitudine sino a 10.000 metri per un massimo di 12 ore Art. 6 - Restituzione del token Il Comodatario deve restituire il token alla Banca alla scadenza del contratto nonché qualora la Banca stessa lo richieda in relazione al mancato adempimento degli obblighi di cui art. 5 ovvero qualora vengano meno i presupposti di utilizzo. Il token può altresì essere restituito alla Banca dal Comodatario in qualunque momento, senza obbligo di motivazione. Qualora il dispositivo restituito risulti danneggiato ovvero lo stesso manifesti un deterioramento anomalo rispetto ad un uso normale o comunque conforme a quello stabilito in contratto ovvero qualora il token non possa essere restituito o in caso di smarrimento/sottrazione dello stesso, il Comodatario dovrà corrispondere alla Banca l’onere definito all’atto della sottoscrizione del contratto. Il Comodatario potrà restituire il token senza alcun onere, chiedendone la sostituzione, qualora manifesti malfunzionamenti non connessi a mancato rispetto delle istruzioni d‘uso e di conservazione. Art. 7 - Condizioni economiche Per il comodato viene pattuito, oltre all’onere previsto all’articolo precedente, un canone trimestrale posticipato, con addebito il primo giorno del trimestre successivo. Il pagamento del canone e dell’onere di cui al comma precedente avverrà con addebito sul conto corrente indicato per il Servizio di Banca Multicanale Privati ovvero, nel caso in cui il Comodatario rivesta la qualità di Facoltizzato, con le modalità indicate all’atto della sottoscrizione del contratto di comodato. La Banca non procederà all’addebito del canone qualora nel trimestre di riferimento sia stata effettuata dal Comodatario almeno un’operazione dispositiva del Servizio di B anca Multicanale che preveda l’utilizzo di pass word generata dal token. Art. 8 - Rinvio Per quanto non espressamente regolato dal presente contratto si rinvia alle disposizioni contenute nel codice civile in tema di contratto di comodato. Art. 9 - Foro competente Per eventuali controversie che dovessero sorgere viene indicato come foro competente quello del luogo di residenza o del domicilio elettivo del Comodatario. 

 

Genius Card Online – Ed. 4 – Luglio 2011- Pag. 28 di 28

View more...

Comments

Copyright © 2017 DOCIT Inc.